WrestleMania 36, ecco i risultati di tutti i match

Si è da poco conclusa anche la seconda serata di WrestleMania 36, che per l’occasione si è svolta in uno scenario e in un contesto del tutto atipici. A causa della pandemia da covid-19, per la prima volta lo Showcase degli Immortali ha avuto luogo a porte chiuse, peraltro non a Tampa come inizialmente previsto, ma al Performance Center di Orlando della WWE. Nonostante l’assenza di pubblico, e una card che giocoforza ha dovuto subire alcune modifiche, l’evento ha riservato degli importanti colpi di scena. Andiamo a vedere quali sono stati i risultati.

WrestleManiaNella prima serata di WrestleMania 36, Cesaro ha aperto le danze nel kickoff battendo Drew Gulak. Alexa Bliss e Nikki Cross hanno riconquistato i titoli di coppia femminili, battendo le Kabuki Warriors. Chi invece ha mantenuto le proprie cinture sono stati Becky Lynch e Sami Zayn, rispettivamente contro Shayna Baszler e Daniel Bryan. Nulla da fare per i due, che parevano favoriti per l’assalto rispettivamente del titolo femminile di RAW e di quello intercontinentale. Anche le cinture di coppia di SmackDown rimangono in possesso dei campioni in carica: Morrison ha vinto il ladder match contro Jimmy Uso e Kofi Kingston. Elias schiena Corbin di rapina, mentre Kevin Owens ha sconfitto Seth Rollins in un no disqualification match. In un semi-squash di poco più di due minuti, Braun Strowman, sostituto di Roman Reigns, ha conquistato per la prima volta lo Universal Championship ai danni di Goldberg. Nel main event dal taglio cinematografico, infine, Undertaker, tornato a vestire i panni dell’American Badass, ha abbattuto AJ Styles.

Durante la seconda serata di WrestleMania 36 le cose paiono essere decisamente migliorate dal punto di vista del lottato, con molti match convincenti. In quello di apertura nel kickoff, vittoria per Liv Morgan contro la veterana Natalya. L’evento vero e proprio inizia con il titolo femminile di NXT, vinto da Charlotte Flair al termine di una grande prestazione: sconfitta la campionessa Rhea Ripley. Come prevedibile, Aleister Black batte Bobby Lashley. Otis corona il sogno, sconfiggendo Dolph Ziggler e conquistando il cuore della bella Mandy Rose: il bacio finale tra i due è già un WrestleMania Moment. Molto sentito il last man standing tra Edge e Randy Orton, durato circa quaranta minuti: a trionfare è stato il canadese. Gli Street Profits, come da copione, mantengono i titoli di coppia di RAW contro gli sfidanti Angel Garza ed Austin Theory. Sul finale imprevisto ma divertente l’attacco di Bianca Belair da NXT ai danni di Zelina Vega. Il Fatal-5-Way per il titolo femminile di SmackDown viene vinto da Bayley, che mantiene la cintura. La faida con l’amica Sasha Banks, tuttavia, pare essere iniziata. Bray Wyatt porta a casa il Firefly Fun House Match contro John Cena: uno spettacolare quanto folle viaggio nel passato e nella psiche di entrambi. Drew McIntyre, in un match praticamente di sole finisher, sconfigge Brock Lesnar e fa suo il titolo WWE per la prima volta.

1 Trackback / Pingback

  1. WWE, Braun Strowman ha già il primo sfidante - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*