WrestleMania 35, che spettacolo al Grandaddy of them all

Ha avuto luogo nella notte tra domenica e lunedì la trentacinquesima edizione di WrestleMania, il più grande evento annuale della WWE, la più grande federazione mondiale di wrestling. Una manifestazione, questa, particolarmente attesa, in quanto, per la prima volta nella storia, il main event è stato tutto al femminile: Becky Lynch, a conferma dei pronostici che la vedevano come favorita, ha avuto la meglio su Charlotte Flair e sull’ex medaglia olimpica Ronda Rousey, conquistando entrambe le cinture femminili della federazione.

WrestleManiaUna WrestleMania che ha visto l’affermazione di numerosi underdog: come Kofi Kingston, capace di abbattere Daniel Bryan in poco più di 24 minuti, conquistando così per la prima volta il titolo WWE. Ad aprire le danze erano invece stati Seth Rollins e Brock Lesnar, per una contesa valida per lo Universal Championship: a prevalere, a termine di un segmento confuso ma che ha scaldato egregiamente il pubblico in vista della serata, è stato l’Architetto. L’ex membro dello Shield, così, pone fine all’ennesimo, lungo regno della Bestia.

Parlando di Shield, Roman Reigns, dopo aver sconfitto la leucemia, torna al successo anche nella massima manifestazione della WWE, battendo sul quadrato Drew McIntyre. Affermazione che non è riuscita a Kurt Angle, ritiratosi alla fine dello scontro con Baron Corbin che lo ha visto soccombere. AJ Styles ha sconfitto Randy Orton, The Miz è stato invece schienato da Shane McMahon, dopo alcune clamorose manovre aeree che hanno visto entrambi i lottatori andare al tappeto.

Per quanto riguarda le cinture minori, Rey Mysterio ha subito uno squash da Samoa Joe, perdendo in pochi secondi il match valido per lo United States Championship. Come ampiamente preventivabile, il ritorno a WrestleMania della gimmick del Demon King consente a Finn Balor di sconfiggere Bobby Lashley, e di riappropriarsi del titolo intercontinentale. Gli Usos mantengono le cinture di coppia di SmackDown, mentre a sorpresa quelle di RAW vengono conquistate da Zack Ryder e da Curt Hawkins, quest’ultimo capace così di interrompere la streak di sconfitte. Le IIconics, invece, vincono le cinture di coppia femminili.

Triple H si aggiudica la contesa tra veterani, “ritirando” Batista. Nel preshow di WrestleMania, Braun Strowman ha fatto sua la battle royal maschile, mentre in quella riservata alle donne, a sorpresa, si è assistito all’affermazione di Carmella. Tony Neese, invece, ha fatto sua la cintura dei pesi leggeri.

1 Trackback / Pingback

  1. Extreme Rules, i risultati del PPV della WWE - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*