Vinales, che bis! 2° Rossi. In Moto2 doppietta storica per Morbidelli

Ancora Yamaha, ancora Vinales! Lo spagnolo ci prende gusto, e dopo il trionfo nella gara d’esordio decide di concedere il bis: dopo il successo di due settimane fa sul circuito di Losail, Maverick Vinales mette tutti dietro le spalle anche a Termas de Rio Hondo, in Argentina. La Yamaha può dirsi ampiamente soddisfatta, dato che la piazza d’onore la conquista Valentino Rossi, autore di un’ottima rimonta dal settimo posto.

Con i tanti big nelle retrovie (Rossi 7°, Iannone 12°, Dovizioso 13°, Lorenzo 16°) a fare l’andatura è lo spagnolo Marquez, che prende facilmente il largo. Ma l’imprevisto è sempre dietro l’angolo: Marquez esce fuori al quarto giro e butta all’aria una gara che stava controllando agevolmente. Dietro di lui chi c’è? Ma ovviamente Maverick Vinales, che ringrazia del ‘favore’ e vola in testa nel Gran Premio. A seguire troviamo Crutchlow e Valentino Rossi, poi Petrucci, Pedrosa, Zarco e Dovizioso.

Pedrosa prova ad insidiare le prime posizioni, ma esce in curva proprio quando si trova vicino al terzetto che comanda la gara. A quel punto la scena se la prende il Dottore, che scavalca Crutchlow e va a prendersi con autorità la seconda posizione. Ma Vinales è davvero troppo lontano: Rossi si accontenta della piazza d’onore, la Yamaha festeggia una bella doppietta. Petrucci, su Pramac Ducati, conclude al settimo posto.

E vai, Morbidelli! Il 22enne entra nella storia: è il primo pilota italiano a vincere due gran premi consecutivi in Moto2. Bellissima la lotta con lo spagnolo Alex Marquez, che è andato fuori pista all’ultimo giro: ne ha approfittato Miguel Oliveira su Ktm. Sul podio anche lo svizzero Thomas Luhti, quarto il 20enne Baldassarri.

Due su due anche in Moto3, dove Joan Mir va a vincere anche il GP di Termas de Rio Hondo. L’iberico realizza una vera e propria impresa, dato che partiva sedicesimo. Secondo il britannico John McPhee, terzo Jorge Martin.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*