Tennis, salta anche il torneo di Wimbledon

Oramai, come tristemente abbiamo avuto modo di appurare sulla nostra pelle, l’emergenza del coronavirus, è deflagrata al punto da provocare una pandemia in tutto il mondo, con conseguente crisi di praticamente qualsiasi settore. Lo spot non è stato esente da questo vero e proprio collasso, costringendo centinaia di atleti alla sospensione di ogni attività agonistica. Il calcio è stato tra i primi a fermarsi, soprattutto a partire dalla nostra Serie A. A ruota, poi, hanno fatto seguito il basket, il rugby, persino i motori con la Formula 1 e il Motomondiale. Si sperava che almeno il tennis, che in genere non provoca un grande assembramento, potesse andare avanti. Tuttavia, nonostante Wimbledon era previsto per la stagione estiva, è stato ufficialmente annullato.

Tennis wimbledonIl torneo di Wimbledon è uno fra i più attesi in assoluto nel mondo del tennis, e fin dalla sua istituzione non si era quasi mai fermato. Solamente due i precedenti, entrambi per via delle grandi guerre: per la prima volta l’annullamento era arrivato tra il 1915 e il 1918, la seconda tra il 1940 e il 1945. A riprova del fatto che quella che stiamo vivendo sia, effettivamente, la crisi più grave dal secondo dopoguerra in poi. Scioccati si son detti alcuni dei protagonisti più annunciati della competizione, come Serena Williams e Roger Federer.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*