Spalletti: ‘Ritirare la maglia di Totti ? E perchè mai….’

Ecco la risposta di Spalletti in conferenza stampa sul possibile ritiro della maglia di Francesco Totti dopo che avrà appeso le scarpe al chiodo.

Luciano Spalletti ha svolto la consueta conferenza stampa pre gara alla vigilia della sfida di campionato contro il Milan. Il tecnico di Certaldo è tornato ancora a parlare di Totti, imbeccato dai giornalisti presenti in sala stampa. La scorsa settimana, il ds Monchi, ne aveva ufficializzato il divorzio dalla società giallorossa. Sulla gestione del calciatore, Spalletti è stato spesso criticato, per i pochissimi minuti concessi al numero 10 proprio nella sua ultima stagione: ‘ Sulla gestione del calciatore, è una cosa dove io entro – ha chiosato Spalletti – ma bisogna tenere presente anche gli altri calciatori oltre alle sue sorti. Per parlare del calciatore in questo momento non si può confrontarlo con un gol di due o tre anni fa, ma con gli allenamenti di giorno in giorno dove tutti lottano per un posto in squadra. La storia di Totti la deve gestire solo il presidente e mi sembra che Pallotta pensi di averla già fatto’.

Si è discusso sul fatto di ritirare la maglia numero 10 in segno di rispetto del capitano di lungo corso, una decisione che l’allenatore toscano non condivide affatto: ‘Siamo a fare valutazioni che non stanno né in cielo né in terra, se fossi un dirigente la lascerei viva. Perché toglierla non sarebbe esaltazione. E’ un modo obsoleto e vecchio di ragionare. Scriviamo il numero 10 con il nome di Totti su tutte le maglie della Roma, questo potrebbe essere una cosa intelligente per esaltarlo. Ritirare la maglia vorrebbe dire rotolare dietro a quello che hanno fatto altri in passato’.

Non è mancata la consueta domanda sul proprio futuro, che il tecnico di Certaldo ha dribblato come fa ormai da tempo: ‘Su quella che sarà la mia posizione se ne parlerà a fine campionato. Rispetto al rinnovo di Totti e alla mia continuazione in giallorosso, gli si è voluto dare un taglio diverso e poco lecito. Ci sono il 60% degli allenatori che non sanno cosa faranno il prossimo anno. Solo qua è successa la fine del mondo…’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*