Serie A, tutti al lavoro: è caccia alla Reyer Venezia

Sono praticamente tornati tutti al lavoro i team che prenderanno parte al prossimo campionato di Serie A di basket maschile. L’ultima stagione si è chiusa con la storica vittoria della Reyer Venezia, che è tornata a cucirsi il tricolore sul petto dopo 72 anni. La truppa di coach De Raffaele ha sconfitto in finale playoff una splendida Aquila Trento, vera sorpresa del 2016-2017.

Tra le favorite per quest’anno ci sono proprio le due finaliste, che in questa sessione di mercato hanno tentato anzitutto di consolidarsi e cercare i rinforzi adeguati. L’elemento di maggior spicco approdato a Trento è senza dubbio Chane Behanan, mentre alla corte di De Raffaele sono arrivati giocatori come Orelik, De Nicolao e soprattutto Bruno Cerella, che ha terminato la sua avventura con l’Olimpia Milano.

E tra i team che si sono maggiormente rinforzati c’è proprio l’EA7. E come poteva essere altrimenti: troppo brutta la stagione appena conclusa, caratterizzata dalla batosta in semifinale scudetto contro Trento e dalla pessima figura in Eurolega (penultimo posto nel girone). Non sono bastati i successi in Coppa Italia e Supercoppa a Jasmin Repesa, che è stato sostituito da coach Pianigiani. All’ex Siena la società milanese ha messo a disposizione un roster di primissimo livello, per competere non solo in Italia ma anche in Europa.

Un’altra vicenda che ha caratterizzato l’estate della palla a spicchi è quella che ha riguardato la Juve Caserta, esclusa dal campionato di Serie A per inadempienze. Al posto della storica società casertana è stata ripescata la Vanoli Cremona, mestamente retrocessa al termine della scorsa stagione. Il team lombardo è ora guidato da un coach esperto come Meo Sacchetti, che prenderà il posto di Ettore Messina alla guida della Nazionale una volta terminati gli Europei.

Già, gli Europei. Messina dovrà fare a meno del Gallo (cazzottone all’olandese Kok e frattura del metacarpo della mano destra) e Gentile (anno travagliato, fuori condizione). Questi i convocati: Daniel Lorenzo Hackett, Marco Stefano Belinelli, Pietro Aradori, Ariel Filloy, Paul Stephane Biligha, Nicolò Melli, Davide Pascolo, Marco Cusin, Andrea Cinciarini, Awudu Abass, Christian Burns, e Luigi Datome.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*