Serie A, il big match è di Avellino: Venezia cede all’overtime (87-77). Milano espugna Reggio Emilia

milano venezia avellinoDopo la sosta per gli impegni delle Nazionali ritorna il campionato di Serie A di basket maschile. In attesa del posticipo di questa sera tra la Pallacanestro Cantù e la sorprendente Germani Brescia di coach Diana, che scenderà in campo per proseguire la sua straordinaria scia di vittorie e rafforzare il suo primato, la giornata ha offerto diversi spunti interessanti e molte emozioni.

Una delle gare più palpitanti è stata certamente quella del PalaDelMauro, dove la Sidigas è riuscita a battere i campioni d’Italia della Reyer Venezia all’overtime (87-77). Un’impresa resa possibile dal canestro di Rich quasi a tempo scaduto, quando gli uomini di De Raffaele già pregustavano il “colpo grosso”. Al supplementare è stato un monologo avellinese, con i veneziani costretti ad arrendersi. Con questo successo gli irpini agganciano proprio l’Umana al secondo posto, a quota 14.

A completare il terzetto che insegue la capolista c’è l’Olimpia Milano, che riscatta il ko interno contro la Scandone e va a violare il parquet della Pallacanestro Reggiana (71-72). L’EA7 è ancora ben lontana dal livello che ci si aspetta da una formazione come quella allenata da coach Pianigiani, ma ciò che conta al momento è ottenere i risultati, in attesa di regalare uno spettacolo migliore all’esigente pubblico biancorosso.

Brutto periodo per la Fiat Torino, che a Pistoia perde malamente contro la The Flexx (80-65) e incassa così il terzo ko consecutivo tra campionato e Eurocup. Ai piemontesi non basta l’ottima prova di Garrett (23 punti).

Al sesto posto, in solitaria, c’è la Dinamo Sassari di coach Pasquini, che al Palaserradimigni ha sconfitto nettamente l’Happy Casa Brindisi (90-66). I pugliesi, giunti alla settima battuta d’arresto in nove gare, sono all’ultimo posto insieme alla Grissin Bon, con soli 4 punti.

Bella ed emozionante la gara dell’Unipol Arena: la spunta la Virtus Bologna, che piega Cremona all’ultimo respiro grazie ai tiri liberi di Slaughter (79-78). Vittorie anche per Capo d’Orlando, che batte al PalaFantozzi un’Aquila Trento sempre più in crisi (82-80), e per la Vuelle Pesaro, che regola 74-71 la Openjobmetis Varese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*