Serie A, ecco i verdetti definitivi

Il campionato italiano di Serie A, finalmente, si è concluso ufficialmente. L’ultima giornata del torneo, infatti, è andata in scena lo scorso weekend, tra le giornate di sabato e domenica. Andiamo dunque a fare un veloce riepilogo su quelli che sono gli ultimi verdetti, quelli definitivi, che hanno chiuso la massima competizione calcistica del Belpaese.

A vincere, naturalmente, è stata la Juventus. La squadra di Allegri è arrivata prima con 91 punti, frutto di 29 vittorie, 4 pareggi e appena 5 sconfitte. Per la Vecchia Signora è il 32° titolo ufficiale di Serie A, mentre, se si conteggiano anche i due persi con Calciopoli, è il 34°. La Juventus vanta anche la miglior difesa, con soli 20 gol subiti in 38 partite, la miglior striscia positiva (26 partite, dall’11° giornata alla 36°) e la miglior differenza reti (+55).

Il Napoli, secondo, accede direttamente alla fase a gironi della prossima edizione della Champions League. I partenopei vantano anche il capocannoniere della Serie A, Gonzalo Higuain, che con 36 marcature ha anche superato lo storico record di Nordhal che durava da quasi 70 anni.

La Roma, terza, accede ai preliminari della prossima edizione di Champions League. I capitolini rappresentano il miglior attacco della Serie A, con 83 gol complessivamente messi a segno, ed hanno inoltre il minor numero di sconfitte, solo 4.

Serie AL’Inter, quarta in classifica, raggiunge la fase a gironi di Europa League. Anche la Fiorentina, quinta in classifica, va di diritto nella seconda competizione europea: qualora la Juventus dovesse vincere la Coppa Italia sabato, accederebbe direttamente dalla fase a gironi; se, invece, ad alzare il trofeo dovesse essere il Milan, i viola si vedremmo costretti ad affrontare i preliminari.

E così il Sassuolo, sesto in Serie A, sabato, farà il tifo per la Juventus: in caso di trionfo per i bianconeri, gli emiliani troverebbero una storica qualificazione in Europa League tramite i preliminari; viceversa, sarebbe il Milan a giocarsi la competizione internazionale la prossima stagione.

Retrocedono, invece, il Verona, il Frosinone ed il Carpi. Curiosamente, la squadra veneta, ultima in classifica e col peggior attacco (32 gol appena, meno di 1 a partita) oltre che col minor numero di vittorie (solo 5, due delle quali contro le big Juventus e Milan), detiene sia il primo gol del campionato, realizzato da Jankovic contro la Roma, che l’ultimo, messo a segno da Pisano contro il Palermo. Pisano ha inoltre marcato il gol più “lento”, quello rifilato al 97° minuto di Atalanta – Verona. Il gol più veloce venne invece segnato dall’altra squadra veronese, il Chievo, grazie all’ex Paloschi, a segno dopo pochi secondi contro il Genoa.

Infine, il Frosinone ha il maggior numero di ammoniti (108), la peggior differenza reti (-41) ed il maggior numero di sconfitte (23). L’Atalanta ha avuto più espulsioni di chiunque in questa edizione della Serie A, 14, mentre le partite con più gol son state Sampdoria – Carpi e Lazio – Verona, terminate entrambe col risultato di 5-2.

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Euro 2016, ecco tutti gli appuntamenti - Tutto Sport
  2. La top 11 di Euro 2016 secondo Rivera - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*