Serie A, Venezia in vetta da sola. Milano crolla contro Pesaro

fiat torino final eight serie aIl trono è di nuovo della Reyer. A due turni dal termine della regular season, Venezia riconquista il primato in classifica in solitaria. I lagunari hanno sconfitto nettamente la Betaland Capo d’Orlando al PalaTaliercio, mentre l’Olimpia Milano è crollata in casa contro la Vuelle Pesaro. Grazie a questi risultati, l’Umana si è portata in vetta in solitaria, mentre l’EA7 deve momentaneamente accontentarsi del secondo posto.

La doppia sfida ha causato scossoni anche nei bassifondi della graduatoria. Grazie a questo insperato successo, infatti, i marchigiani sono ora due punti sopra l’Orlandina: se il campionato finisse oggi, la Vuelle sarebbe salva, mentre la Betaland retrocederebbe in A2. Restano due giornate ai siciliani per evitare l’incubo.

Male anche la Sidigas Avellino, che cade in casa contro la Dinamo Sassari e perde l’occasione di agganciare la Germani Brescia, dopo che gli uomini di Diana erano andati ko a Cremona nell’anticipo. Chi va a gonfie vele, invece, è l’Aquila Trento: la vittoria al PalaRuffini contro la Fiat Torino permette ai bianconeri di coach Buscaglia di consolidare il quinto posto. Sempre peggio l’Auxilium, che dopo aver vinto la Coppa Italia è precipitata in un tunnel da cui non riesce più a uscire.

Le ultime due giornate saranno decisive per stabilire chi riuscirà a centrare i playoff. Molto importanti le vittorie della Virtus Bologna e della Pallacanestro Cantù: le “V nere” hanno espugnato il parquet della The Flexx Pistoia grazie soprattutto ad un ottimo Slaughter (18 punti), mentre la Red October ha regolato al PalaDesio la Grissin Bon nonostante i 28 punti di Amedeo Della Valle. “Vede” i playoff anche la Openjobmetis Varese, che batte in casa Brindisi in un match tiratissimo fino all’ultimo.

Per tre posti sono in lotta 5 team: si tratta di Varese, Cantù, Bologna, Sassari e Cremona, con le prime tre che mantengono un vantaggio di due punti sulla Dinamo e sulla Vanoli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*