Serie A, le probabili formazioni di Napoli – Juventus

Oramai ci siamo quasi: il campionato di Serie A, fra poche ore, ci potrà finalmente mostrare una delle sfide più attese di questa stagione, che potrebbe rivelarsi addirittura determinante per l’assegnazione dello Scudetto. Al San Paolo di Napoli, infatti, i padroni di casa ospiteranno la Juventus, che ha conquistato consecutivamente gli ultimi sei titoli. E i partenopei, per l’occasione, affronteranno la sfida nell’insolito ruolo di favoriti, essendo anche capolisti in classifica.

Juventus quinto scudettoGli uomini di Sarri, infatti, paiono essersi finalmente consacrati, e nelle prime quattordici giornate, durante le quali sono rimasti imbattuti, hanno palesato un gioco a dir poco eccellente, condendolo con ben 12 vittorie per un totale di 38 punti. La Juventus, invece, fin qui sta vivendo una stagione al chiaroscuro, e Massimiliano Allegri, fino a questo momento, sembra non essere ancora riuscito a trovare un amalgama tra i nuovi innesti e la vecchia guardia.

Tuttavia, nelle ultime uscite, il tecnico bianconero ha schierato un nuovo modulo, il 3-4-2-1, che pare aver restituito equilibrio e compattezza alla Vecchia Signora. Facile presumere allora che anche contro il Napoli venga preferita questa soluzione, benché permangano ancora alcuni dubbi circa gli interpreti che scenderanno in campo. A difendere la porta della Juventus ci sarà senz’altro il capitano, Gianluigi Buffon, a caccia del record di presenze di Paolo Maldini.

In difesa, invece, probabilmente verrà impiegato ancora Benatia, parso in gran forma negli ultimi match. Insieme a lui dovrebbero esserci Barzagli e Chiellini: quest’ultimo, non al meglio, potrebbe anche essere rilevato da Rugani. A centrocampo, sulla destra il ballottaggio è tra Cuadrado e De Sciglio: un atteggiamento offensivo farebbe pendere la scelta sul colombiano, mentre se Allegri prediligesse più copertura, allora spazio al terzino azzurro. Alex Sandro sulla sinistra, mentre sulla mediana, insieme a Pjanic, Matuidi pare favorito su Khedira. In avanti, Dybala e Douglas Costa dovrebbero supportare Higuain, il grande ex, anche a causa dell’infortunio dell’ultimo minuto di Mandzukic.

Meno grattacapi per il Napoli di Maurizio Sarri, che invece punterà sull’ormai consolidato 4-3-3 con i problemi ormai conclamati: l’assenza di Milik in primis, che non darà alternative al tridente leggero; in secundis, la defezione di Ghoulam, che porrà il solito dilemma sulla fascia mancina della difesa partenopea.

Per il tecnico del club campano, dunque, i dubbi permangono in difesa. Reina sarà tra i pali, mentre l’accoppiata centrale sarà composta da Albiol e Khoulibaly. E ai lati? Mario Rui potrebbe occupare la corsia di sinistra, mentre Hysaj rimarrebbe a destra. Altrimenti, il terzino albanese sarebbe dirottato in via mancina, mentre Maggio sarebbe promosso a titolare.

Per il resto, i soliti noti: a centrocampo, insieme a capitan Hamsik, largo ai titolarissimi Jorginho e Allan, benché Zielinski e Diawara scalpitino dalla panchina. Infine, il famoso tridente del Napoli: Insigne, Mertens e Callejon.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*