Serie A, il campionato potrà riprendere davvero?

L’emergenza coronavirus ha stroncato la stragrande maggioranza delle attività di tutto il pianeta, ovviamente incluse anche quelle relative allo sport. Il mondo del calcio, come abbiamo avuto modo di vedere, si è fermato da diverse settimane, e ad oggi si interroga circa la possibilità di una ripresa: eventualità plausibile, o sogno destinato a rimanere tale? Le posizioni di molte società e di diversi organi sono chiare, e spingono per una ripartenza: non solamente per concludere la stagione attualmente in corso, ma soprattutto per tutelare un sistema economico che rischia seriamente di crollare. Possibile, quindi, che a giugno la Serie A torni, pur con gli stadi chiusi?

Serie AIn realtà la situazione è ancora in continuo divenire, e al momento è praticamente impossibile sbilanciarsi in merito. Se, infatti, l’UEFA spera di organizzare una linea decisionale unica, alcune nazioni hanno scelto, in maniera autonoma, di mettere fine a tutti i tornei nazionali. È il caso del Belgio e dell’Olanda, dove il coronavirus ha prodotto dei numeri a dir poco devastanti: le federazioni locali hanno quindi deciso di concludere definitivamente le stagioni, e senza assegnare i titoli. Un destino che potrebbe toccare anche alla Serie A, nel caso in cui la task force preposta per l’emergenza del covid-19 rilevasse pericoli nel riprendere le attività agonistiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*