Russia 2018, il Mondiale dei grandi assenti

Il quadro delle qualificate per il campionato mondiale di Russia 2018 è oramai quasi completo, e, snocciolando la lista, spuntano subito all’occhio le assenze illustri più che le presenze. Una situazione che in qualche modo denota gli spostamenti dei vertici del calcio mondiale, ai danni di diverse selezioni plurititolate.

Russia 2018Inevitabilmente, dal nostro punto di vista, non possiamo che versare lacrime amare per il triste epilogo della nostra Nazionale. L’ Italia è senz’altro la vittima più illustre di Russia 2018: per quattro volte vincitrice del titolo iridato, l’ultima a Germania 2006, la squadra azzurra sarà costretta a guarda il torneo da casa. Un disastro per il nostro intero movimento calcistico e sportivo, ma che inevitabilmente avrà ripercussioni anche sociali ed economiche, e lo stesso Russia 2018 patirà un fisiologico calo di appeal.

Siamo in buona compagnia: altro forfait di spicco è quello dell’Olanda, che si è suicidata ancor prima, nella fase a gironi. Anche in questo caso parliamo di un tracollo clamoroso, visto che negli ultimi due mondiali i Tulipani si erano seduti sul podio: secondi a Sudafrica 2010, terzi a Brasile 2014. Una disfatta che anche in questo caso, probabilmente, avrà forti ripercussioni.

E poi? Nella parte sudamericana, in particolare, ha destato sconcerto la mancata qualificazione del Cile, una fra le selezioni migliori che il nuovo continente abbia saputo proporre negli ultimi anni. Assurdo, se si pensa che la Roja ha vinto consecutivamente le ultime due edizioni della Copa America, mettendo in riga Nazionali come Brasile, Argentina e Uruguay.

Anche gli USA, la selezione a stelle e strisce, guarderanno Russia 2018 da casa: e si tratta di un altro forfait incredibile, per la Nazionale campione in carica della CONCACAF Gold Cup, che peraltro non mancava da un Mondiale dal lontano 1986. Ma il titolo continentale porta male anche al Camerun: campioni d’Africa, a giugno neppure i leoni indomabili ci saranno.

E le altre? Fuori anche Costa d’Avorio, Repubblica Ceca, Galles, giusto per citarne alcune. E, clamorosamente, anche Australia e Nuova Zelanda, rispettivamente campioni d’Asia e campioni d’Oceania in carica, rischiano di perdere il treno per Russia 2018, nel caso in cui fallissero lo spareggio interzona.

1 Trackback / Pingback

  1. Russia 2018, ecco quali saranno le 32 partecipanti - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*