Roma e Milan, Zaniolo e Piatek: firme da rivelazioni

Si è concluso sul pareggio il big match della ventiduesima giornata del campionato di Serie A, disputatosi pochi minuti fa presso lo Stadio Olimpico di Roma. I padroni di casa hanno ospitato il Milan per una sfida particolarmente importante, in verità, in relazione a quella che è la volata Champions: diverse compagini, infatti, sono raccolte in una manciata di punti tra la terza posizione difesa dall’Inter e l’ottava occupata dalla Lazio (che tuttavia ha ancora una gara da disputare). I giallorossi, pertanto, speravano di staccare il Milan, che dall’alto del suo quarto posto al momento sarebbe virtualmente qualificato per la prossima edizione della Champions League.

MilanLa Roma arrivava falcidiata alla sfida, per via dei tanti infortuni cui, recentemente, si erano aggiunte le squalifiche di Nzonzi e di Cristante. Ecco, pertanto, che in una situazione di piena emergenza, Di Francesco ha potuto comunque affidarsi al suo capitano: Daniele De Rossi, infatti, dopo un KO che lo ha tenuto lontano dai campi per numerose giornate, si è ripreso la fascetta e la mediana.

I riflettori, tuttavia, nella seconda frazione di gioco li ha guadagnati un altro giocatore giallorosso. Se, infatti, nel primo tempo aveva prevalso la spregiudicatezza del solito Piatek, già alla sua terza marcatura da quando veste la casacca del Milan, nel secondo tempo è salito alla ribalta il giovane Zaniolo. Il centrocampista, 19 anni appena, è certamente una delle grandi rivelazioni di questo campionato insieme all’attaccante rossonero. Giunto a Roma tra grandi scetticismi, nell’ambito della trattativa che ha portato Nainggolan all’ Inter, poco alla volta il giocatore è emerso come un grande trascinatore, e nelle ultime cinque gare ha messo a segno tre reti e due assist.

Un 1 – 1, pertanto, che permette a Roma e Milan di dividersi la posta in palio, e di non farsi troppo male a vicenda. La corsa per la Champions League, dunque, rimane apertissima.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*