Le probabili formazioni di Juventus – Torino

Sta per cominciare anche la sesta giornata del campionato di Serie A, che, fra le sfide più interessanti, proporrà anche il derby della Mole tra la Juventus ed il Torino. Si tratta di due tra le compagini che meglio hanno figurato, fino a questo momento, nella massima competizione italiana: la Vecchia Signora è prima a punteggio pieno insieme al Napoli, mentre i granata, tra le maggiori rivelazioni finora, hanno collezionato ben 11 punti su 15 disponibili, e sono ancora imbattuti.

Juventus quinto scudettoQuello tra Juventus e Torino, pertanto, sarà un derby ancor più importante del solito, ragion per cui proviamo a capire chi scenderà in campo. Massimiliano Allegri ha già fornito alcune importanti indicazioni, circa il suo undici titolare. Tra i pali tornerà capitan Buffon, mentre Barzagli si accomoderà in panchina, evidentemente per essere più fresco in vista della sfida di Champions. A destra scelta obbligata con Lichtsteiner, vista la lunga defezione di De Sciglio. Alex Sandro tornerà titolare a sinistra, mentre al centro largo a Benatia e al recuperato Chiellini.

Sulla mediana ancora spazio per Matuidi, che presumibilmente giocherà in combinazione con Pjanic. Davanti, Mandzukic riposerà sulla sinistra, facendo spazio a Douglas Costa, mentre Dybala giocherà alle spalle del pipita Gonzalo Higuain, non in forma smagliante in questo periodo. L’ultimo, chiaramente, sarà Cuadrado.

A questo schieramento della Juventus, il Torino di Mihajlovic metterà in campo la miglior squadra possibile, rispondendo, con ogni probabilità, con un 4-2-3-1 a specchio. Sirigu tra i pali dunque, mentre nella retroguardia a quattro troveranno spazio Ansaldi, N’Koulou, Moretti e Molinaro. L’ex Rincon e Baselli, presumibilmente, comporranno la linea di mediana, mentre a supporto dell’unica punta Belotti giocheranno diversi uomini offensivi: Iago Falque, Ljajic e Niang, tutti a caccia del colpo grosso contro un grande avversario come la Juventus. Per quella che è più di una semplice partita, e più di un semplice derby.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*