Pallotta avvelenato con i cronisti: ‘Su Totti fatevi i fatti vostri e se non ci fanno fare lo stadio…’

Lo sfogo di James Pallotta contro i cronisti in zona mista e la minaccia di abbandonare il timone della squadra.

Anche il presidente James Pallotta ha voluto celebrare l’addio al calcio di Francesco Totti regalandogli una maglia speciale incorniciata. Un gesto che il Pupone ha accolto tiepidamente nella sua notte magica, quella dell’abbraccio al popolo romanista. I rapporti tra il capitano e l’attuale dirigenza non sono mai stati idilliaci e Francesco Totti è persona troppo spontanea per non lasciare trapelare i propri sentimenti verso chi lo ha costretto a dovere dire addio al calcio quando ancora non si sentiva pronto a farlo.

Un adirato Pallotta ha poi incontrato i giornalisti all’Olimpico mostrandosi tutt’altro che disponibile (e cordiale) a scambiare due chiacchiere sul possibile futuro dirigenziale di Totti. ‘Non ve ne deve fregare nulla di cosa succede tra noi e Totti’ ha dichiarato il presidente romanista che forse conosce poco bene i meccanismi di uno show-business qual’è il calcio. E’ incredibile solo pensare, che nella serata d’addio di Totti, l’opinione pubblica non si possa interrogare sul futuro del capitano.

In zona mista, ha poi proseguito con il suo atteggiamento poco conciliante (soprattutto nei toni) nei confronti di giornalisti e tifosi. ‘Se non ci faranno costruire il nuovo stadio entro il 2021 la Roma dovrà cercarsi un altro proprietario’ ha tuonato ai cronisti. Parole che hanno più il sapore di una minaccia e che, di certo, non faranno piacere ai tifosi romanisti. Se vogliamo trovare qualcosa di buono, nello sfogo adirato di Pallotta, c’è la conferma che De Rossi giocherà ancora il prossimo anno con la maglia giallorossa. Una boccata d’ossigeno nella notte avvelenata di Pallotta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*