A Nizza brilla la Francia, 3 – 1 all’ Italia

Come da pronostico, è stata la Francia, tra le favorite per la vittoria al campionato mondiale di Russia 2018, ad avere ragione sull’ Italia nella sfida amichevole disputatasi a Nizza. Nessuno stravolgimento, dunque, rispetto a quelle che erano le impressioni della vigilia. E con una selezione azzurra che, comunque, ha forse giocato meglio rispetto a quelle che erano le aspettative iniziali, nonostante l’evidente disparità di forze in campo.

Roberto Mancini ItaliaIn questo senso, basti dare un’occhiata all’undici iniziale delle due nazionali, per rendersi conto della differenza. Se, infatti, per l’occasione Mancini manda in campo diversi giovanissimi, alcuni dei quali esordienti assoluti, da Caldara, a Berardi, passando per Mandragora, Chiesa o D’Ambrosio, dall’altra parte imperversano i vari Griezmann, Mbappé, Pogba, Dembelé e Kanté: la crème de la crème del calcio transalpino, insomma.

Non è un mistero, così, che a passare in vantaggio, e dopo appena pochi minuti, sia proprio la Francia padrona di casa. Il gol, però, è frutto di una disattenzione generale, che forse si sarebbe potuta evitare: D’Ambrosio si perde Mbappé in marcatura, Sirigu ci mette una pezza ma poi, sul tap-in di Umtiti, non può far nulla.

L’ Italia patisce il contraccolpo, e presto incassa anche la seconda marcatura. Stavolta è Mandragora a lasciar andar via un avversario, che va giù in area. L’arbitro indica il dischetto, e Griezmann di sinistro non sbaglia. La Francia sembra essere padrona della gara, e tutto lascia presagire ad una imbarcata. Invece, inaspettatamente, l’ Italia recupera coraggio, costruisce azioni pericolose e riesce persino ad accorciare le distanze: merito della premiata ditta Balotelli – Bonucci, con il capitano rossonero che ribadisce in rete una corta respinta su una punizione dell’attaccante.

Il secondo tempo procede su una simile inerzia, e la Francia, dopo aver premuto a lungo, trova infine il colpo del KO: a siglarlo è Dembelé, con uno splendido pallonetto a giro sul palo più lontano, con Sirigu che non può nulla.

1 Trackback / Pingback

  1. Italia – Olanda, ecco le probabili formazioni - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*