Niente Champions in Rai, Campo Dall’Orto: ‘La nostra priorità è Russia 2018’

Ecco quali sono gli obbiettivi prioritari per i grandi eventi sportivi in Rai, svelati dal Direttore Generale Campo Dall’Orto.

La Rai non acquisterà il pacchetto Champions per le pay tv. L’ipotesi di entrare nel mercato dello sport a pagamento, al momento, non fa parte dei programmi della tv di stato. E’ stato il direttore generale, Antonio Campo Dall’Orto, a svelare quelli che saranno gli obiettivi futuri di Viale Mazzini per quanto riguarda lo sport. In una intervista rilasciata al Sole 24 Ore, Campo Dall’Orto ha parlato delle priorità della Rai. In cima alla lista ci sarebbero i Mondiali di calcio di Russia 2018 sui quali ‘l’asta è aperta ma nessuno ha comprato i diritti perché il valore richiesto è troppo elevato dal momento che non vi è certezza della presenza dell’Italia’.

Prima di formulare l’offerta, Viale Mazzini attenderà la certezza che la nazionale azzurra farà parte del novero delle squadre che parteciperanno al mondiale russo.
Campo Dall’Orto ha spiegato, nell’intervista, che la Rai non ha ‘la tentazione di entrare nel calcio a pagamento’ mentre ‘su quello gratuito, come per le finestre della Champions League, saremmo interessati, ma abbiamo altre priorità’. La Rai sta trattando con Discovery i diritti televisivi per i prossimi Giochi Olimpici. Discovery si è assicurata i diritti per i Giochi dal 2018 al 2024 per l’Europa: ‘Stiamo trattando – ha riferito Campo Dall’Orto – ma siamo lontani. Le nostre priorità sono, nell’ordine, Mondiali, Olimpiadi, ciclismo, sport popolare, Formula Uno. Tra cinque anni sarà più difficile per il servizio pubblico avere tali eventi. La nostra missione è quella di tenere unito il Paese, con la fiction civile come con la Nazionale di calcio. Under 21 inclusa. Dobbiamo creare momenti collettivi’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*