‘Ndrangheta: informativa dei Carabinieri paventa l’ipotesi di estorsione ai danni della Juventus

Ecco l’informativa dei Carabinieri del 2014 sui presunti contatti tra la ‘ndrangheta e le società sportive in merito alla cessione di biglietti.

La nota vicenda relativa ai presunti contatti tra la ‘ndrangheta e la dirigenza della Juventus sta assumendo, ogni giorno di più, contorni davvero inquietanti. Secondo una informativa dei Carabinieri del nucleo operativo di Torino datata 2014, sarebbe emersa una ‘precisa strategia criminale’ al fine di intimidire le società sportive. In questo caso sarebbe toccata alla Juventus ma, il rapporto dei Carabinieri, lascia supporre che la strategia possa riguardare anche altre società che orbitano nel mondo del calcio. In realtà i contorni della vicenda sembrano assumere quelli di una possibile ‘estorsione’ della quale la Juventus ne sarebbe vittima, proprio malgrado.

L’informativa è stata aggiunta tra gli atti dell’inchiesta Alto Piemonte che sta accertando i profili di illiceità di contatti fra presunti boss della malavita calabrese e i vertici della Vecchia Signora. Un meccanismo ben congegnato con il quale la ‘ndrangheta estorcerebbe i biglietti per assistere ai match dello Juventus Stadium per poi rivenderli a prezzo maggiorato e trarne copiosi profitti. Si legge, nell’informativa dei Carabinieri, che il mondo delle tifoserie organizzate presenterebbe ‘numerosi lati oscuri in cui spesso convergono interessi economici palesemente illeciti’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*