Troppo Napoli e tanta sfortuna, Lazio schiantata all’Olimpico

Alla fine è stato il Napoli ad aggiudicarsi il big match di questa quinta giornata del campionato di Serie A, disputatosi allo Stadio Olimpico di Roma contro la Lazio. I partenopei, con un roboante 1 – 4, sono riusciti a mantenere la vetta della classifica a punteggio pieno insieme alla Juventus, che invece allo Stadium ha avuto la meglio sulla Fiorentina.

NapoliMa se in qualche modo non c’è grande stupore circa la prova della Vecchia Signora, che ha ormai un feeling consolidato con le vittorie anche in situazioni difficili, sorprende invece la prova di maturità offerta dal Napoli, che pare ormai pronto a cogliere qualcosa di veramente importante. I meccanismi oliatissimi di Maurizio Sarri funzionano alla perfezione, e persino una squadra temibile come la Lazio, entro le proprie mura amiche, è stata costretta ad alzare bandiera bianca.

Va detto che gran parte del merito, o della colpa a seconda dei punti di vista, va dato alla sfortuna, con la quale la Lazio ha davvero un conto in sospeso: Simone Inzaghi, infatti, minuto dopo minuto ha praticamente perso tutta la propria retroguardia per infortunio, da Bastos a De Vrij, fino a Basta, tanto da essere costretto a chiudere il match in inferiorità numerica per via dei cambi già sfruttati.

Una situazione nella quale il Napoli si è gettato a capofitto, approfittandone per ribaltare l’iniziale gol del vantaggio siglato da De Vrij. Anche qui, tuttavia, è stupefacente la reazione palesata dai ragazzi di Sarri, che in soli cinque giri di lancette hanno frantumato le ambizioni della Lazio, con i gol realizzati da Koulibaly, Callejon e soprattutto Mertens: il folletto belga ha messo a segno l’ennesima perla, e ormai pare essere davvero inarrestabile, mentre a gara praticamente conclusa è arrivato anche il sigillo di Jorginho su rigore.

La sfida Scudetto, insomma, sembra poter essere davvero combattutissima, e per la prima volta da almeno cinque anni a questa parte la Juventus pare avere una concorrente davvero seria e matura. Insomma, la sensazione è che ne vedremo delle belle.

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. Benevento, l’ultima tra le ultime: la salvezza è un miracolo - Tutto Sport
  2. Calvario Milik, crociato rotto e nuovo stop lunghissimo - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*