Napoli-Juve: accolto con indifferenza l’arrivo del bus della Juventus

Più tranquillo del previsto il prepartita di Juve-Napoli, il match clou del San Paolo per il quale si temevano scontri e rappresaglie.

Molto meno tormentato l’arrivo della Juventus a Napoli nella serata di ieri. L’autobus blindato che trasportava la comitiva bianconera verso l’Hotel Parker di Napoli, presidiato dalle forze dell’ordine, è stato accolto tra l’indifferenza generale, a dispetto di tutti i rischi paventati di possibili aggressioni e rappresaglie.

All’esterno dell’albergo solo uno sparuto gruppo di tifosi partenopei che ha gridato alcuni slogan contro la comitiva bianconera e poco altro. La chiusura della strada per consentire al pullman di potere accedere all’area dell’albergo in tutta sicurezza ha sollevato le proteste dei residenti che sono rimasti imbottigliati nel traffico. L’aereo della Juventus è atterrato alle 19,10 poi il bus ha attraversato Corso Vittorio Emanuele blindato da cinque camionette delle forze dell’ordine. Solo pochi curiosi si sono fermati per attendere il passaggio della comitiva con a bordo il ‘traditore’ Higuain.

E’ proprio il caso di scriverlo: tanto rumore per nulla. E’ stato maggiore il frastuono mediatico e il caos di tanti giornalisti assiepati nei pressi dell’albergo in attesa di commentare scontri e cariche della polizia, mai avvenute. Un segno di civiltà offerto dalla città di Napoli che ha risposto da par sua alla ridda di polemiche e di timori scatenati dai media. I tifosi partenopei faranno sentire la propria voce solo al San Paolo per sostenere i propri beniamini. E se qualche fischio ad Higuain dovesse scapparci nessuno ne dovrà avere a male.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*