Napoli chiama, Juventus risponde

Nessuna sorpresa rilevante nelle due partite più attese del ventottesimo turno del campionato di Serie A, quelle che vedono lo scontro a distanza fra la Juventus ed il Napoli per la lotta Scudetto. I partenopei, infatti, chiamati a mettere pressione ai piemontesi nell’anticipo serale del sabato, pur avendo inizialmente subito il vantaggio inaspettato del Chievo Verona (gol segnato da Nicola Rigoni dopo appena due minuti di gioco), hanno poi saputo far valere la differenza di valori in campo, trovando dapprima il pareggio con il solito Higuain (sempre più capocannoniere del campionato con 26 reti segnate in 28 gare), e trovando poi i gol del sorpasso firmati da Chiriches, alla prima marcatura in Serie A, e da Callejon, che hanno firmato il 3-1 finale.

Gianluigi BuffonLa Juventus, da parte sua, pur soffrendo probabilmente la stanchezza per via dei postumi di Coppa Italia, ha saputo piegare un’Atalanta mai arrendevole, grazie ai gol messi a segno dagli uomini che non ti aspetti: di Barzagli, sempre più imprescindibile per la squadra bianconera, e di Lemina, subentrato a Khedira nel secondo tempo, le reti che hanno sancito lo 0-2 a favore dei piemontesi. Da ricordare, peraltro, che Gianluigi Buffon è al momento imbattuto in campionato da ben 836 minuti, e che ha ormai nel mirino il record detenuto da Sebastiano Rossi (distante appena 94 minuti).

Sugli altri campi, si registra l’incredibile sconfitta del Milan contro il Sassuolo. Gli emiliani son sempre più la bestia nera dei rossoneri, di Duncan e Sansone le reti che hanno stabilito lo 0-2 finale. Pareggiano per 1-1 Lazio e Torino, due squadre che sembrano non aver più molto da dire al campionato: di Belotti, nel primo tempo, e di Biglia, su rigore, le marcature che hanno suggellato il risultato. Ciro Immobile ha però fallito un calcio di rigore, che avrebbe consentito alla squadra piemontese di portarsi sul momentaneo 2-0.

Sul versante salvezza, uno 0-0 soporifero inguaia sempre più il Carpi penultimo, mentre consente al Bologna di fare un altro piccolo passetto verso la permanenza nella massima serie. La Sampdoria rifila invece 3 reti (da segnalare il secondo gol stagionale di Cassano) al Verona sempre più ultimo e con ormai poche speranze di salvarsi. Anche il Genoa, battendo per 1-0 un Empoli sempre più in crisi, mette in saccoccia tre punti preziosi, mentre da segnalare è la vittoria del Frosinone per 2-0 sull’Udinese: la squadra laziale, attualmente terzultima, è ad un solo punto dalla zona salvezza. Torna alla vittoria l’Inter, 3-1 contro il Palermo nel posticipo della domenica: i nerazzurri consolidano il quinto posto e si portano a sole due lunghezze dalla Fiorentina, reduce dalla debacle subita contro la Roma (4-1).

2 Trackbacks / Pingbacks

  1. L’apoteosi di Barzagli, ultimo grande difensore italiano - Tutto Sport
  2. Juve va, Napoli insegue - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*