Nainggolan e le notti brave in Belgio denunciate dalla stampa tra alcol test e discoteche

Ecco la grave denuncia di Nieuwsblad che ha rivelato alcuni particolari sullo stile di vita di Nainggolan in patria, tra discoteche e guide in stato di ebbrezza.

Radja Nainggolan, nelle ultime settimane, ha fatto parlare più di sé per ciò che ha combinato fuori dal rettangolo di gioco, piuttosto che per le prestazioni con la Roma. Il sito Nieuwsblad.de ha riportato una notizia secondo la quale, il centrocampista belga, sarebbe stato protagonista di una disavventura che gli ha causato il ritiro della patente di guida: ‘Dopo la partita tra il Belgio e la Grecia – riporta il sito tedesco – Radja Nainggolan è stato fermato dalla polizia stradale alle sette del mattino con un tasso alcolemico superiore a 2’.

Dopo il deludente pareggio della sua nazionale e il volo per la Russia fissato per la mattina dopo, il giocatore romanista si sarebbe dato alla bella vita trascorrendo una serata in discoteca fino all’alba. Poi il posto di blocco della Polizia che ne ha evidenziato la guida in stato di ebbrezza, multandolo per 1.200 euro e ritirandogli la patente.

Nainggolan ha smentito il fatto di essere stato sorpreso in stato di ebbrezza alla guida ma non ha smentito la notte in discoteca. ‘Tutte str., – ha sbottato Naiggolan sul proprio profilo social – alla guida c’era un mio amico e non sono stato sottoposto ad alcun alcol-test‘. Lo stile di vita del giocatore fa da tempo discutere in patria. La sua passione per la movida di Bruxelles e le discoteche sono ormai conosciute da tempo. L’articolo di Nieuwsblad lo ha definito ‘un animale da party’ accusandolo pesantemente di non condurre una vita da atleta. Per il momento, la Roma non ha voluto prendere una posizione ufficiale in merito.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*