Calciomercato, Milinkovic-Savic rimarrà alla Lazio?

Avrebbe dovuto essere il grande uomo di mercato della sessione estiva 2018-2019. E invece, con ogni probabilità, l’immediato futuro di Sergej Milinkovic-Savic sarà ancora tinto di biancoceleste. Solo una settimana, giorno più giorno meno, ci separa infatti dalla conclusione della finestra attuale di calciomercato, e al momento appare incredibilmente difficile che qualsiasi club possa soddisfare, al fotofinish, le pesanti richieste del presidente della Lazio Claudio Lotito.

Milinkovic-SavicD’altronde, il patron del club capitolino vorrebbe almeno 120 milioni di euro per lasciar partire Milinkovic-Savic. Una cifra mostruosa, che sarebbe anche stata alla portata di alcune fra le maggiori squadre d’Europa. Tuttavia, la sessione estiva, in Inghilterra, si è già chiusa, tagliando fuori dalla corsa, di fatto, molte tra le più ricche pretendenti: Manchester United e Chelsea.

Il Paris Saint Germain, invece, non ha mai dato segno di essere effettivamente interessato al centrocampista serbo, e comunque sia deve fare molta attenzione, poiché addosso ha ancora puntati gli occhi della UEFA per la questione del fair-play finanziario: in fin dei conti, nell’ultimo biennio, tra l’innesto di Neymar e quello di Mbappé, il club transalpino ha già investito qualcosa come 400 milioni di euro soltanto per i prezzi dei cartellini dei giocatori.

Rimarrebbe il Real Madrid, che però si trova avvolto da una nebbia di confusione totale: gli addii di Zidane e di Ronaldo non sono ancora stati metabolizzati adeguatamente, e in più rimane ancora aperto il capitolo Luka Modric, con il giocatore che, in questi ultimi giorni di mercato, starebbe premendo con decisione per ottenere la cessione, sponda Inter.

L’unica pista percorribile, dunque, rimane quella della Juventus, forse la squadra che più di altre ha mostrato interesse per Milinkovic-Savic sin dall’inizio. Tuttavia, anche i bianconeri sono reduci da pesanti investimenti quest’estate, avendo già rilevato i cartellini di Cristiano Ronaldo, Cancelo, Bonucci e Perin. Inoltre, il centrocampo della Vecchia Signora è particolarmente affollato, e a meno di una partenza illustre (il maggior indiziato rimane il bosniaco Miralem Pjanic), difficilmente verranno effettuate ulteriori spese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*