Milan al settimo cielo, anche la Samp si arrende

La venticinquesima giornata del campionato di Serie A è quasi andata in porto, con soltanto il posticipo del lunedì sera tra la Lazio e l’Hellas Verona ancora da disputare. Un turno che è stato estremamente interessante, con le due facce di Milano a vivere storie completamente diverse: da oltre due mesi a questa parte, infatti, l’ Inter è praticamente in caduta libera, con un interminabile filotto di sconfitte e pareggi messi insieme. Il Milan, di contro, ha intonato la sua settima sinfonia contro la Sampdoria, in quello che decisamente è il miglior parziale stagionale dei rossoneri: due pareggi e cinque vittorie, l’ultima delle quali realizzata proprio contro i doriani.

MilanSembrano lontanissimi, per il Milan e per Gattuso, i tempi in cui il Benevento conquistava il suo primo punto di sempre nella massima serie, nel modo più rocambolesco possibile, e proprio contro i rossoneri. Il punto più basso di una stagione che pareva inesorabilmente da buttare, l’ennesima. E che, invece, adesso potrebbe invece clamorosamente portare ad un obiettivo impensabile soltanto alcune settimane fa.

Il Milan, infatti, grazie ai 17 punti portati a casa nelle ultime 7 gare, ha accorciato le distanze in classifica, agganciando il sesto posto detenuto proprio dalla Sampdoria. Ma, a questo punto, i rossoneri sono quasi costretti a sognare più in grande: la zona Champions è infatti ancora distante, ma se la continuità ritrovata da inizio gennaio trovasse una prosecuzione anche nei prossimi mesi, allora raggiungere il treno composto dalle varie Roma, Lazio e Inter non diverrebbe più un sogno così impossibile.

Di contro, la Sampdoria non pare essere più quella della prima parte della stagione, ma, pur tra alti e bassi, potrebbe comunque centrare un piazzamento in Europa League che rappresenterebbe un risultato estremamente prestigioso per i blucerchiati. Nel frattempo, però, a esultare è la sponda rossonera, con il Milan che adesso è tornato a sognare in grande.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*