Milan, la luce fuori dal tunnel: Bologna superato

È buona la… terza, per il nuovo Milan guidato da Gennaro Gattuso. Il nuovo allenatore rossonero, che ha rilevato, poche settimane fa, Vincenzo Montella alla guida del club, dopo due gare molto deludenti contro compagini modeste come Benevento e Rijeka, che erano fruttati un pareggio e addirittura una sconfitta, è riuscito a centrare il primissimo successo. A farne le spese è stato il Bologna, che, pur autore di una gara tutto sommato discreta, si è dovuto piegare alla grande doppietta del rinato Jack Bonaventura.

MilanSe, effettivamente, la partita disputata contro il Bologna ci ha detto che i problemi del Milan non sono del tutto risolti, è altresì vero che alcuni giocatori paiono aver goduto in modo davvero particolare dell’avvicendamento in panchina. E uno di essi è stato, per l’appunto, proprio Bonaventura, che nelle ultime due gare ha firmato tre reti e un assist, entrando dunque nel merito di tutte e quattro le marcature realizzate dal Milan in questo frangente.

Un Milan che, come detto, non è stato perfetto contro un Bologna che, ad ogni modo, si è finora espresso come una delle più interessanti rivelazioni del torneo. Non a caso, prima del gol partita di Bonaventura, concretizzato al 76° minuto, i rossoneri hanno dovuto far fronte alla compattezza degli emiliani, bravi a non disunirsi dopo il vantaggio degli avversari, e addirittura capaci di trovare il pareggio in breve tempo.

È stato infatti il solito Verdi, al minuto 23, a rimettere le cose a posto dopo il gol rossonero: nell’azione si vede tutta la fragilità difensiva del Milan, con Musacchio superato agevolmente da Destro, e Verdi, tutto solo in mezzo all’area, abile a raccogliere il passaggio del compagno, per poi scaraventare un micidiale mancino all’incrocio dei pali.

A un quarto d’ora dalla fine ci ha però pensato il già citato Bonaventura, a regalare i 3 punti ai suoi: e lo fa nuovamente di testa, certamente non il fondamentale in cui eccelle maggiormente, ma che gli ha permesso di colpire anche contro il Benevento. Una vittoria che restituisce ossigeno a un Milan in affanno, che, pur con qualche perplessità, riprende così la propria rincorsa al treno europeo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*