Milan e Inter, un panettone indigesto sotto l’albero

La diciottesima giornata del campionato di Serie A, conclusasi da poco, è stata sicuramente molto interessante per l’inerzia del torneo. In questo senso, apparentemente, abbiamo dei dati ancor più significativi, circa quella che potrebbe essere la lotta per la conquista dello Scudetto. Una lotta che, con ogni probabilità, vedrà il forfait delle due squadre di Milano, Milan e Inter.

Milan GattusoPer il secondo turno consecutivo, infatti, Milan e Inter hanno rimediato due brutte sconfitte, peggiorando così ulteriormente le rispettive situazioni di classifica. E se l’ Inter, nonostante un piccolo campanello d’allarme, può ritenersi comunque soddisfatta per la propria situazione (un terzo posto, a questo punto, supera forse quelle che erano le aspettative in casa nerazzurra all’inizio della stagione), il tracollo del Milan diviene sempre più preoccupante, tanto da sviluppare una sorta di patetismo ineluttabile.

Affidato a Gennaro Gattuso, evidentemente nella speranza di migliorare una classifica fattasi preoccupante dopo la gestione Montella, il Milan è infatti riuscito a fare ancora peggio: un clamoroso pareggio contro il Benevento, con gol del portiere Brignoli, una sofferta vittoria contro il Bologna, e poi due sconfitte consecutive, contro il Verona penultimo in classifica, e contro l’Atalanta fra le mura amiche del San Siro.

Una storia, quella dell’ultimo frangente di campionato, condivisa anche dall’Inter, che nelle ultime tre gare ha ottenuto appena 1 punto sui 9 disponibili: quello collezionato a Torino contro la Juventus, pur a costo di grosse fatiche. Di seguito, un’incredibile sconfitta in casa contro l’Udinese, la prima in questa Serie A, e un nuovo KO, stavolta per mano di un Sassuolo redivivo, che fino a poche settimane fa stazionava nei piani bassi della classifica.

La cosiddetta Scala del calcio precipita così all’inferno, con i tifosi di Milan e Inter che, durante le feste, saranno costretti ad ingollare un panettone amaro. Prima, naturalmente, del derby che andrà in scena il prossimo mercoledì, nei quarti di finale di Coppa Italia. Allorché, per una sera, una delle due riuscirà a tornare in paradiso. Mentre l’altra, inevitabilmente, precipiterà ancora più in basso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*