Luis Enrique carica l’ambiente in vista del ritorno: ‘Possiamo fare quattro gol a chiunque..’

Luis Enrique suona la carica in vista del match di ritorno al Camp Nou e adesso il popolo del Barcellona spera ancora in un’altra remuntada.

Luis Enrique non si darà per vinto facilmente. Dopo il successo roboante della Juventus in casa contro il suo Barcellona, adesso medita una vendetta in stile Psg, contando di rifilare un poker di reti alla Vecchia Signora, per ribaltare una sentenza che appare già scritta. ‘Ancora una volta – ha dichiarato il tecnico azulgrana – abbiamo commesso gli stessi errori di Parigi e questo è un grande problema per noi. Io non voglio usare il termine rimonta perchè adesso sono veramente arrabbiato ma se giochiamo come sappiamo possiamo fare 4 gol a chiunque, anche alla Juventus’.

Parole di fuoco da parte di Luis Enrique che intende cosi caricare tutto l’ambiente nella speranza di una nuova remuntada. Il tecnico è consapevole dei limiti della sua squadra, la cui manovra assai lenta e compassata non ha consentito di poter bucare l’attenta difesa bianconera. Al Camp Nou ritroverà Busquets, un recupero non di poco conto per una squadra in cui mancano delle alternative valide in mezzo al campo: ‘Abbiamo giocato un pessimo primo tempo – ha continuato il tecnico catalano – nel secondo tempo abbiamo alzato il baricentro, ma abbiamo subito il terzo goal. In qualche situazione ci è mancata la fortuna per centrare la rete del pareggio’.

Un tecnico ormai con le valigie pronte, che a giugno dovrà sloggiare per fare posto al nuovo arrivato. Forse per questo ha perso anche la capacità di saper trasmettere le proprie idee ai suoi giocatori: ‘ Dobbiamo imparare e migliorare, rivedremo la gara per analizzarla. Contro un avversario come la Juventus può accadere di perdere in questo modo’.
E’ ben consapevole che pensare ad un’altra remuntada appare davvero un’ipotesi remota. La Juventus ha ben altre caratteristiche rispetto al Psg e difficilmente si lascerà intimorire dall’atmosfera calda del Camp Nou.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*