Le probabili formazioni di Feyenoord – Napoli

È oramai quasi tutto pronto anche in vista dell’ultima gara di un’italiana in Champions League, naturalmente per quel che concerne questa fase a gironi. Il Napoli, che fra le tre era di gran lunga la compagine che andava incontro alla situazione più complicata, sarà chiamato ad un vero e proprio miracolo contro gli olandesi del Feyenoord.

Napoli ReinaIl Napoli, infatti, dopo tutti i passi falsi commessi nel gruppo, non è padrone del proprio destino: sconfitto nel doppio confronto con il Manchester City, abbattuto nel match di andata dallo Shakhtar Donetsk, il club partenopeo si ritrova infatti con 3 punti di svantaggio rispetto agli ucraini, attualmente secondo, ad una gara dal termine. Il che, chiaramente, significa che, per sperare in un miracoloso accesso agli ottavi di finale, la banda di Sarri dovrà assolutamente battere il Feyenoord, mentre, di contro, il Manchester City dovrà fare altrettanto con lo Shakhtar Donetsk.

Tuttavia, il Napoli è reduce da un momento piuttosto complicato, sia a livello fisico che mentale. Come detto, in Champions la situazione è appesa a un filo, e psicologicamente questo rappresenta già di per sé un colpo non indifferente. Ma, soprattutto, in campionato, dove fino a qualche giorno fa gli uomini di Sarri erano stati protagonisti di un dominio assoluto, è arrivata una doppia sberla: la sconfitta per mano della Juventus, rivale di sempre, peraltro fra le mura amiche del San Paolo, e la conseguente perdita della vetta della classifica, adesso occupata dall’Inter.

Nondimeno, il tecnico del Napoli dovrà far fronte a diversi problemi di formazione contro il Feyenoord: Ghoulam e Milik ne avranno ancora per parecchio tempo, e con ogni probabilità anche Insigne non sarà della gara, reduce da diversi problemi e fastidi. E così, anche per far rifiatare i suoi, che contro la Juventus hanno dato l’impressione di essere spremuti, Maurizio Sarri potrebbe decidere di far ricorso ad un parziale turnover in Olanda, nella speranza che la cosa non lo tradisca.

Nel consueto 4-3-3, in porta ci sarà sempre Reina, mentre in difesa abbiamo diversi ballottaggi. Probabile inserimento dal primo minuto di Maggio sulla corsia di destra, mentre Hysaj, presumibilmente, sarà dirottato su quella mancina. Insieme a Koulibaly potrebbe essere preferito Chiriches, decisamente più riposato di Albiol.

Certa la presenza di Hamsik a centrocampo, mentre è in discussione quella di Allan e Jorginho, anch’essi parsi decisamente affaticati contro la Juventus. Presumibile, dunque, credere che almeno uno tra Diawara e Rog venga schierato sulla mediana del Napoli. In avanti, infine, in un tridente orfano di Insigne, dovrebbe esserci Zielinski insieme a Callejon e Mertens.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*