Le Mans, Rossi cade a poche curve dalla fine: Vinales vince e scappa via

Vale si getta via. A poche curve dalla fine Rossi interrompe l’inseguimento a Vinales: scivolone e addio alla gara. Il Gran Premio di Le Mans se lo aggiudica così l’altro pilota Yamaha, che torna al successo dopo due gare da dimenticare e riprende quel filo interrotto in Argentina. Maverick vince in Francia e guadagna terreno in classifica generale proprio su Valentino Rossi, che ora ha 23 punti di ritardo dal pilota spagnolo.

Inoltre, con il successo di ieri, Vinales è entrato ufficialmente nella storia della Yamaha, che ha ottenuto la 500esima vittoria: un traguardo a cui Rossi teneva molto, e che certamente avrà contribuito a rendere il tutto ancora più amaro per il “Dottore”.

Vinales trionfa battendo Valentino e tenendo dietro le spalle tutti gli altri, anche se va detto che Zarco ha disputato un’ottima gara, chiudendo secondo davanti al proprio pubblico e conquistando così il suo primo podio in MotoGP. Molto bene anche Pedrosa, che è riuscito a risalire posizioni su posizioni (partiva addirittura quindicesimo) e a salire sul podio (terzo): ora è secondo in classifica generale, a 17 punti da Maverick Vinales.

Gara da dimenticare invece per Marquez: lo spagnolo si trovava in quarta posizione quando è andato lungo, collezionando così la seconda caduta stagionale. Buon piazzamento quello di Dovizioso: il pilota della Ducati ha chiuso la gara al quarto posto.

Grande Italia in Moto 2, dove è tornato alla vittoria Franco Morbidelli, che riscatta così il brutto scivolone di Jerez. Splendido secondo posto per Francesco Bagnaia, che già due settimane fa era riuscito a salire sul podio in Spagna: allora finì terzo. Quarto successo in 5 gare per Morbidelli, sempre più leader in classifica generale: 100 punti per l’italiano, 20 di vantaggio su Luthi.

In Moto 3 trionfa ancora Mir. Lo spagnolo, sempre più saldamente al comando della classifica, vince davanti a Canet e ad un bravo Di Giannantonio, che conquista il secondo podio stagionale dopo il terzo posto in Texas. Grande rimpianto per l’altro italiano, Romano Fenati, caduto all’ottavo giro mentre si trovava in testa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*