L’amaro addio di Walter Sabatini alla Roma: ‘Finita l’intesa con Pallotta, ma Baldini…..’

Ecco lo sfogo di Walter Sabatini a ‘Le Pagine Romaniste’ dopo il benservito ricevuto dalla Roma che ha già scelto Monchi.

Ai microfoni di Pagine Romaniste, l’ex ds della Roma Walter Sabatini ha affidato le proprie sensazioni dopo l’addio al club capitolino non risparmiando critiche anche a coloro che, a suo dire, gli hanno reso la vita difficile sulla scrivania del club giallorosso: ‘Il mio rapporto con Pallotta è stato splendido solo i primi due anni, poi è andato deteriorandosi anche perchè sono subentrate persone che hanno reso il tutto meno limpido e mi hanno spinto a lasciare la società. Per lavorare i modo aggressivo sul mercato ho bisogno di lavorare con le spalle coperte dalla società, a un certo punto questo fondamentale presupposto è venuto a mancare e per non perdere le mie caratteristiche sono andato via’.

L’approdo di Franco Baldini in giallorosso ha condizionato, e non poco, la sua attività di ds:’ Il suo ritorno da consigliere non ha influito sul mio addio dal punto di vista personale, ma dal lato professionale un po’ si. Se la società ha sentito il bisogno di un consigliere ulteriore questo è sintomatico che ci sia stato qualcosa che è venuto meno. E così anche per questo con angoscia ho chiesto la rescissione del contratto’.

Sul suo successore, Monchi, che ieri ha ufficializzato l’addio al Siviglia, Sabatini ha speso parole d’elogio: ‘ Non lo conosco in maniera diretta e personale perchè non c’è mai stata l’occasione di trovarci a lavorare insieme sul mercato. Sicuramente si può dire che un direttore sportivo giovane che ha sempre lavorato bene al Siviglia, ma i tempi del nostro mercato sono diversi. Vedremo se lui riuscirà a capire in fretta le dinamiche italiane’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*