La Var debutterà nel mondiale di Russia 2018: l’annuncio di Infantino

Russia 2018 sarà il primo mondiale che aprirà le porte alla tecnologia grazie alla Var che aiuterà gli arbitri a non commettere errori.

La Var debutterà in un mondiale per la prima volta in Russia 2018. E’ lo stesso Gianni Infantino, presidente della Fifa, ad annunciare l’importante novità in occasione del congresso della Conmebol: ‘Avendo ricevuto riposte positive – ha dichiarato il presidente della Fifa – abbiamo deciso di utilizzare la Var ai prossimi mondiali’.

Pertanto i prossimi campionati mondiali sono destinati a diventare i primi in assoluto che sposeranno le novità tecnologiche mettendole a disposizione degli arbitri per evitare gli errori arbitrali. Una svolta davvero epocale, più volte annunciata e mai messa in pratica nonostante tanti episodi arbitrali hanno deciso in passato sfide di importanza capitale. Basta pensare al tocco di mano con cui Maradona scavalcò Shilton in Messico 1986 che consentì alla nazionale argentina di passare il turno.

E che dire del tocco di mano di Henry che consentì alla Francia di battere l’Irlanda in una gara decisiva per l’accesso ai mondiali brasiliani del 2014. La Var consentirà agli arbitri di poter rivedere alcune decisioni su episodi chiave della partita. Rigori, espulsioni e gol fantasma potranno essere decisioni rivedute e corrette sulla base della testimonianze visive. Una novità tecnologica che sarà già introdotta nella prossima stagione in Serie A. Gianni Infantino ha fatto, dell’apertura al mondo della tecnologia, una bandiera della propria presidenza per differenziarsi dalle posizioni nella quale si sono arroccati i presidenti Fifa del passato, Havelange e Blatter su tutti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*