La top 11 di Euro 2016 secondo Rivera

Come abbiamo promesso alcuni giorni fa, con il campionato italiano di Serie A ormai andato agli archivi, la nostra attenzione si concentrerà in maniera particolare soprattutto su Euro 2016, il torneo continentale che, come ben sappiamo, si terrà in Francia a partire dal 10 giugno, per poi concludersi il prossimo 10 luglio con la finale allo Stade de France.

Non sappiamo ancora chi saranno i 23 Azzurri che, sul territorio transalpino, cercheranno di tenere alto l’orgoglio dell’Italia, in quanto la lista definitiva verrà comunicata in diretta televisiva il 31 maggio, su Rai1. Tuttavia, siamo in grado di fornirvi una formazione “eccellente” nella quale figurano anche alcuni elementi del Belpaese. Una formazione stilata da un personaggio d’eccezione: il “golden boy” Gianni Rivera.

La UEFA, infatti, in vista di Euro 2016, ha chiesto all’ex giocatore del Milan, vincitore del prestigioso Pallone d’Oro nel 1969, di indicare quelli che, a suo parere, sono i migliori giocatori di sempre nella storia dei Campionati Europei: e non soltanto figurano tre giocatori italiani, ma anche tanti elementi che hanno militato nel Belpaese, vivendo i momenti migliori della loro carriera.

Euro 2016 top 11E allora ecco che, in porta, non può che esserci l’eterno Gigi Buffon, che peraltro è il recordman di presenze nei campionati europei tra fasi finali e qualificazioni, con 54 apparizioni. In difesa, il terzino destro è il tedesco Philipp Lahm, mentre al centro spiccano il francese Lilian Thuram, una vita spesa tra Parma e Juventuus, e Franz Beckenbauer, da molti considerato il miglior libero di sempre. Il terzino sinistro è un altro azzurro, Paolo Maldini, che la vittoria negli Europei l’ha solo sfiorata in due occasioni: terzo nel 1988, e secondo nel 2000.

A centrocampo, ancora un giocatore italiano: Andrea Pirlo, che sfortunatamente però a Euro 2016 non ci sarà. Vediamo poi l’olandese Ruud Gullit, Pallone d’Oro nel 1987 con la casacca del Milan, per poi concludere con uno dei colossi del calcio mondiale di sempre, Michel Platini, intramontabile bandiera della Juventus e protagonista assoluto di Euro 1984 con la sua Francia.

In attacco, tre mostri assoluti: Marco Van Basten, uno dei tre magici olandesi del Milan. Il tedesco Karl-Heinz Rummenigge, tre anni all’Inter, e infine il fenomeno dei nostri tempi, Cristiano Ronaldo, che a Euro 2016 cercherà finalmente la vittoria, dopo averla sfiorata in casa nel 2004 (in quel caso vinse la miracolosa Grecia).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*