La seconda vita agonistica di Maria Sharapova che torna ad incantare i suoi fan

Maria Sharapova è tornata a giocare un torneo ufficiale dopo la lunga squalifica per l’assunzione di Meldonium, superando i primi due turni a Stoccarda.

Vincere e convincere era l’unico modo con il quale, Maria Sharapova, poteva annunciare al mondo intero di essere tornata per davvero. E cosi è stato. Nel primo torneo ufficiale disputato, dopo la lunga squalifica per doping, è tornata ad incantare come se nulla fosse accaduto. Come se l’ultimo torneo ufficiale l’avesse giocato alcuni giorni fa. Dopo aver sconfitto, in due set, la nostra Roberta Vinci, Maria Sharapova si è imposta in modo ancora più netto contro la connazionale Ekaterina Makarova, raggiungendo il terzo turno del Gran Prix Porsche di Stoccarda.

E adesso che anche la beniamina di casa, Angelique Kerber (numero uno al mondo) è stata eliminata dalla francese Mladenovic, per la bella Maria la strada verso la finale del torneo di Stoccarda sembra essere davvero in discesa. Adesso la prossima avversaria sarà la sorprendente estone, Annette Kontaveit, che fatto fuori Garbine Muguruza nel secondo turno. ‘E’ un po’ come essere tornata bambina’ ha dichiarato la sexy campionessa russa, dopo avere sconfitto la Vinci al primo turno.

“Dopo l’emozione del primo match oggi ero più centrata – ha dichiarato oggi la Sharapova – nel secondo set ho giocato molto bene ho seguito i miei piani di gioco ed è andato tutto egregiamente. Ti puoi allenare fin che vuoi, ma le situazioni e l’adrenalina che trovi in una partita vera non si possono allenare. Sono entusiasta di giocare ancora una volta i quarti di questo torneo’. Nel 7-5 6-1 con cui ha prevalso sulla Makarova, c’è tutta il proprio talento cristallino che neanche lo stop di 15 mesi ha saputo arrugginire.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*