La moviola di Juventus-Torino: disastro Valeri, errate le ammonizioni ad Acquah

Ecco tutte le decisioni prese dall’arbitro Valeri nel corso della sfida Juventus-Torino con l’episodio dell’espulsione di Acquah.

L’esito di Juventus-Torino è stato pesantemente condizionato da alcune decisioni inopportune del direttore di gara. Una designazione, quella di Valeri, che si è confermata non all’altezza di un match di tale importanza. In particolar modo, l’arbitro romano, ha commesso due evidenti errori di valutazione in merito ai due cartellini gialli sventolati ad Acquah che hanno mandato Mihailovic su tutte le furie.

Ma vediamo in sequenza gli episodi salienti della moviola di Juventus-Torino:

Giusta l’ammonizione a Moretti comminata dall’arbitro al 13′. Il difensore ferma con la mano il pallone per evitare che giunga sui piedi di Khedira.

Al 34′ Acquah sbraccia, infastidendo Dybala. Un fallo veniale che l’arbitro decide di sanzionare con il cartellino giallo. Decisione quantomeno eccessiva. 

Giusto il giallo al 41′ per Molinaro, cosi come la stessa sanzione è stata comminata a Asamoah che ferma con il braccio il pallone.

Al 58′ l’episodio chiave della sfida. L’entrata di Acquah su Mandzukic non è da ammonizione. Il cantrocampista granata entra in scivolata toccando il pallone con il piede destro. Valeri opta per il secondo giallo allontanando dal campo il giocatore. Le proteste vibranti di Mihailovic inducono l’arbitro ad espellere il tecnico serbo.

89′ Alex Sandro entra duramente su Iturbe che si era involato verso l’area bianconera. Intervento che avrebbe meritato il giallo, Valeri assegna solo la punizione.

1 Comment

  1. Ho non capito una cosa: a fine partita i giocatori sono tutti amici come prima e i tifosi invece si accusano e insultano a vicenda,per me sono fuori di testa e nella vita non han altri problemi se non giudicare gli errori degli altri, arbitri compresi

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*