Juventus, triplete italiano: ecco anche la Supercoppa

Dopo due edizioni perse consecutivamente, la Juventus torna a vincere la Supercoppa Italiana, riprendendosi al contempo anche il record di trofei conseguiti. Il primato, infatti, era finora detenuto dalla Vecchia Signora ex aequo proprio con il Milan, con sette affermazioni a testa. L’occasione, dunque, per entrambe le compagini, era quella ideale anche per stabilire chi fosse la regina di questa competizione.

Pjanic JuventusLa Juventus, d’altro canto, in quel di Gedda, che ha fatto da scenario all’assegnazione del titolo, partiva con i favori del pronostico decisamente dalla propria parte. Diversamente dal Milan, che, oltretutto, accusava diverse defezioni di lusso: oltre ai lungodegenti Caldara, Strinic, Biglia e Bonaventura, e allo squalificato Suso, nel corso delle ultime ore si era aggiunto anche Gonzalo Higuain. Il Pipita, già da alcuni giorni, è al centro di varie voci di mercato che lo vorrebbero vicinissimo a raggiungere Maurizio Sarri al Chelsea già in questa sessione invernale, ed è stato fermato da un attacco febbrile.

Così, dopo un primo tempo tutto sommato poco brillante, e caratterizzato da una quasi totale assenza di occasioni da gol, l’inerzia della sfida viene inevitabilmente stravolta negli ultimi quarantacinque minuti della sfida. Patrick Cutrone, schierato dall’inizio in vece di Higuain, colpisce una clamorosa traversa, mentre Cristiano Ronaldo, dall’altra parte, non sbaglia. Proprio il portoghese, al 61°, è bravo a eludere la linea del fuorigioco, e a spizzare di testa quel tanto che basta un lancio di Pjanic.

C’è tempo anche per le polemiche, con un’espulsione rimediata da Kessié per un brutto intervento col piede a martello ai danni di Emre Can, e soprattutto per un presunto calcio di rigore non assegnato ai rossoneri sul finale di gara, per un contatto in area tra Conti e lo stesso Emre Can. Finisce dunque 1 – 0 in favore della Juventus, che vince così la sua ottava Supercoppa Italiana formando anche un piccolo triplete nazionale: la società bianconera, infatti, attualmente detiene anche Scudetto e Coppa Italia.

1 Trackback / Pingback

  1. Callejon – Milik, così il Napoli vola a -6 dalla Juve - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*