Juventus sul velluto, batte il Monaco e vola a Cardiff

La Juventus si impone per 2-1 nella finale di ritorno contro il Monaco e si qualifica per la finale di Champions League.

Basta un solo tempo alla Juventus per piegare le resistenze di un Monaco che si conferma troppo lezioso in attacco e fragile in difesa. Ai bianconeri sono sufficienti le due reti realizzate nel primo tempo, per mandare in archivio la pratica e gestire (con qualche affanno) il risultato nella ripresa. I bianconeri vincono per 2-1 e bissano il successo per 2-0 della andata a Montecarlo, faticando meno del previsto ad aver ragione di un Monaco che in precedenza aveva eliminato Manchester City e Borussia Dortmund. Un altro capolavoro tattico per Allegri che imbriglia l’unico terminale offensivo temibile, quel Mbappè per il quale si stanno stracciando le vesti i top club europei.

Eppure erano stati i monegaschi a creare le prime opportunità da rete. Mbappè colpisce il palo con una conclusione defilata. Un campanello d’allarme che spinge la Juventus a non abbassare la guardia. I bianconeri colpiscono al 33′ con Mandzukic che sfrutta un assist d’oro di Dani Alves (ancora lui) e batte Subasic dopo la corta respinta del portiere sulla prima conclusione.

Nel finale di primo tempo è lo stesso Dani Alves a chiudere la pratica, con una conclusione dal limite che non lascia scampo all’incolpevole Subasic che poco prima era intervenuto in uscita su un traversone, lasciando la porta sguarnita. Nella ripresa si allentano i ritmi e la Juventus dà la sensazione di poter gestire la gara senza affanni. Al 69′ arriva, come un fulmine a ciel sereno, la rete dell’1-2 di Mbappè che ridesta gli ospiti. Ma è solo fuoco di paglia. Allegri sprona i suoi a non mollare la presa visibilmente contrariato per il calo di tensione. I bianconeri gestiscono il risultato fino a fine gara e si guadagnano meritatamente l’accesso alla finale di Cardiff. L’onda bianconera è già pronta ad invadere la città gallese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*