Juventus, Roma, Inter, il bilancio delle italiane in Europa

Pochi giorni fa sono conclusi, di fatto, i vari gironi sia di Champions League che di Europa League. Come ogni anno, chiaramente, non sono mancate né le sorprese né le rivelazioni, mentre il bilancio per le nostre squadre impegnate nelle due competizioni, vale a dire Juventus, Napoli, Roma, Inter, Fiorentina e Sassuolo, è stato agrodolce. Andiamo a scoprirne i motivi.

JuventusAnzitutto partiamo dalla Champions League, la manifestazione che ci ha regalato le maggiori soddisfazioni. Inserite in due gironi tosti ma tutto sommato abbordabili, Juventus e Napoli non hanno sfigurato, passando il turno con tanto di primo posto. La Vecchia Signora ha mostrato poca brillantezza per quel che concerne il bel gioco, ma è riuscita a mettere in riga Siviglia, Lione e Dinamo Zagabria qualificandosi addirittura con un turno di anticipo. Meno bene i partenopei, che però non hanno sbagliato il colpo definitivo: alla partenza a razzo con le vittorie su Dynamo Kiev e Benfica, erano infatti seguite una sconfitta e due pareggi contro Besiktas e contro i già citati ucraini. L’ultimo match in casa dei portoghesi del Benfica, tuttavia, è valso oro per il Napoli: vittoria, qualificazione e primo posto nel girone.

Si Juventus e Napoli hanno eseguito a dovere il proprio compito, le note più amare provengono invece dall’Europa League. Molto bene la Roma e la Fiorentina, che dominano senza troppi patemi due gironi per la verità molto semplici. I giallorossi si son qualificati ai sedicesimi di finale con un turno di anticipo, mentre i viola, che hanno zoppicato un po’ di più, hanno rimandato tutto all’ultima giornata, non mancando tuttavia di agguantare il primo posto.

Disastro dell’ Inter, invece. I neroazzurri, inseriti in un girone molto abbordabile, che prevedeva Southampton, Sparta Praga e Hapoel Beer Sheva, hanno dato vita a prestazioni pigre e deludenti, racimolando 4 sconfitte e facendosi eliminare, come aritmeticamente ultimi, addirittura un turno prima dalla fine dei giochi. Si spezza, infine, la favola del Sassuolo, che pure aveva inaugurato il proprio gruppo con una vittoria di prestigio contro l’Atletich Bilbao. Gli emiliani hanno pagato caro gli infortuni e la crisi che stanno vivendo da qualche mese a questa parte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*