Juventus, oltre la paura: Benevento KO, è secondo posto

Quando una squadra al fondo della classifica ne incontra una di vertice, molto spesso, la differenza, la fa la paura. Quella paura che la Juventus ha dovuto fronteggiare per almeno un’ora di gioco, e che il Benevento, che oramai non ha più nulla da perdere, non sa più cosa sia. Non a caso, clamorosamente, i bianconeri hanno rischiato di perdere fra le mura amiche dello Stadium, mentre, di contro, i tifosi campani hanno accarezzato per parecchi minuti il sogno di portare a casa il primo, storico punto in Serie A.

Juventus calciomercatoUn sogno che è stato concreto e solido per praticamente due terzi di partita, e che ha permesso agli uomini di De Zerbi di chiudere la prima frazione di gioco in avanti: è il minuto 19, quando Ciciretti pennella una splendida punizione oltre la barriera, sul lato non protetto da Szczesny, con il pallone che si insacca inesorabilmente in rete. Per la Juventus, per l’occasione infarcita di riserve e di giocatori che finora sono stati impiegati con parsimonia, è un colpo durissimo da digerire: la manovra bianconera è imprecisa e poco lucida, e le occasioni, più casuali che volute, impattano sui legni o sulle strettissime maglie del Benevento.

E così, in una situazione di enorme difficoltà, a ribaltare la situazione nel secondo tempo ci hanno pensato i grandi campioni. Come Gonzalo Higuain, che dopo aver sfoderato un’abnegazione esemplare, trova il pareggio al 57° minuto: De Sciglio scodella l’ennesimo pallone in area giallorossa, Matuidi fa da sponda e il pipita, con uno strabiliante sinistro al volo sul secondo palo, trova l’incrocio. Una prodezza balistica, quella dell’attaccante argentino, che spazza via la paura e che permette alla Juventus di uscire dal proprio guscio.

Ed ecco che i bianconeri proseguono nel proprio assedio, e al 65° trovano il gol partita: cross tagliente di Alex Sandro dalla sinistra, accorre uno smarcatissimo Cuadrado e il colpo di testa, per Brignoli, è assolutamente imparabile. La Juventus, così, pur a termine di una prestazione tutt’altro che brillante, perviene alla vittoria, portandosi al secondo posto in campionato: scavalcata l’ Inter, il Napoli è ora a 1 solo punto. Nulla da fare invece per il Benevento, al 12° KO di fila e ancora a 0 punti.

1 Trackback / Pingback

  1. Arrivederci, Maestro: l’ultima di Pirlo in Mls, si ritira dal calcio - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*