Juventus, Dybala si prende la leggendaria numero 10

E alla fine, la maglietta numero 10 non è andata a Federico Bernardeschi, come i tifosi bianconeri avevano auspicato qualche settimana fa all’acquisto dell’ex attaccante della Fiorentina. La Juventus, infatti, ha deciso di assegnare la prestigiosa casacca ad una delle sue stelle più splendenti, un vero e proprio asso: il giovane Paulo Dybala, fenomeno argentino che molti hanno già designato come il grande erede di Leo Messi.

DybalaEffettivamente, in due stagioni all’ombra della Mole, Paulo Dybala è cresciuto enormemente come giocatore: prelevato dal Palermo per circa 40 milioni di euro, una cifra che allora alcuni definirono folle per un ragazzo così giovane e con ancora molto da dimostrare, adesso il suo valore si è praticamente triplicato. E, considerando che non ha ancora compiuto 24 anni, potrebbe aumentare ancora, contestualmente con le sue prestazioni in campo.

In questo senso, la prova offerta nella sfida di andata dei quarti di finale della scorsa Champions League contro il Barcellona, nella quale siglò due gol fenomenali, è stata forse la più importante dell’intera carriera di Paulo Dybala. La joya, questo il suo soprannome, in bianconero ha finora messo insieme 94 presenze fra tutte le competizioni, condendole di 42 gol, svariati assist, giocate di fino e trofei vinti: due scudetti, due Coppe Italia ed una Supercoppa Italiana, con il rammarico di quel titolo europeo perso solo un paio di mesi fa contro il Real Madrid di Cristiano Ronaldo.

Considerato come un potenziale partente, magari per sostituire Neymar proprio al Barcellona, adesso la Juventus ha praticamente blindato il suo campione, assegnandogli la maglia che, negli anni, è appartenuta a giocatori leggendari come Roberto Baggio, Alessandro Del Piero, Michel Platini e Omar Sivori. Un investimento piuttosto chiaro a palese per il futuro, che spegne ogni voce di mercato e che indica una strada ben precisa: quella che Madama e Dybala percorreranno insieme. Almeno per un altro anno.

1 Trackback / Pingback

  1. Buona la prima per la Juventus, il Cagliari cade allo Stadium - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*