Juventus, Barzagli a sorpresa: rinnovo di un anno?

Barzagli e la Juventus, una storia che, a quanto pare, potrebbe prolungarsi ancora per un po’ di tempo. Il forte centrale di Fiesole, che a maggio del 2018 compirà 37 anni, pareva essere oramai pronto ad ammainare la bandiera, e ad appendere gli scarpini al chiodo. D’altronde, al netto di alcune prestazioni ancora adesso di alto livello, la carta d’identità è un documento praticamente impossibile da ingannare: troppo vecchio, secondo alcuni addetti ai lavori, per ricoprire un ruolo importante per la Juventus anche a partire dal prossimo anno.

Andrea Barzagli Euro 2016Tuttavia, da qualche ora a questa parte, numerose indiscrezioni riportano che, invece, Barzagli e la Vecchia Signora sono ancora molto vicini: al punto che il difensore toscano, a sorpresa, potrebbe rinnovare il proprio contratto in scadenza, prolungandolo per la stagione 2018-2019. Un’ipotesi che pare effettivamente realizzabile, anche in considerazione del fatto che i rapporti tra le varie parti sono ottimali, benché molto dipenderà dalle condizioni fisiche e dalle motivazioni che il giocatore stesso paleserà nella prossima estate.

Andrea Barzagli, in fin dei conti, pur non potendo per forza di cose essere più utilizzato dalla Juventus con la frequenza di un tempo, continua a rimanere una risorsa pressoché fondamentale per i bianconeri, e non soltanto da un lato prettamente tecnico e tattico, ma anche psicologico e mentale. Parliamo, in fin dei conti, di un punto di riferimento all’interno dello spogliatoio, di un leader silenzioso che però, all’occorrenza, sa quando e come alzare la voce.

Inoltre, l’ulteriore rinnovo di Barzagli, per la Juventus avrebbe numerosi aspetti positivi. Anzitutto renderebbe meno traumatico il passaggio di consegne tra vecchia e nuova guardia: a fine stagione, con ogni probabilità, altri senatori come Buffon e Lichtsteiner lasceranno la causa, e perdere anche il centrale potrebbe rappresentare un colpo troppo duro da digerire. Inoltre, Barzagli potrebbe far da chioccia ad altri nuovi innesti, come il giovane Caldara, che tornerà dall’Atalanta a partire dalla prossima stagione. Senza contare che Howedes fin qui non ha convinto, e che probabilmente a fine anno verrà rispedito al mittente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*