Joao Mario scettico sul futuro di Pioli: ‘Dovrà dimostrare tanto anche lui…’

Joao Paolo ha esternato i mugugni che serpeggiano nello spogliatoio dell’Inter per alcune scelte di Pioli che non hanno convinto.

Stefano Pioli è finito ormai, in pianta stabile, sul banco degli imputati. Dopo le due sconfitte consecutive e la beffa finale nel derby, adesso il tecnico emiliano è finito sulla graticola delle critiche, non solo da parte dei tifosi nerazzurri ma anche di alcuni giocatori della rosa. Alcune scelte strategiche hanno fatto discutere.

Il gol subito in extremis da Cristian Zapata, ha lasciato alcuni strascichi polemici non di poco conto che fanno scricchiolare la panchina ancora di più. Elogiato da addetti ai lavori, tifosi e dirigenti nerazzurri, per avere inanellato successi in serie, adesso il futuro di Stefano Pioli appare più nebuloso che mai. Suning ha cominciato a metterlo in discussione a serpeggia anche del malumore nello spogliatoio.

All’uscita dello spogliatoio, qualche mugugno è arrivato da Joao Mario, uno dei migliori in campo del derby della Madonnina. La scelta di sostituirlo non è piaciuta né a lui, né ai tifosi nerazzurri. ‘Dovrà dimostrare tanto anche lui…’ ha dichiarato il centrocampista portoghese a fine gara, una frase inequivocabile che mostra come sia calata in modo sensibile la stima dei giocatori verso il proprio tecnico. E intanto Suning sta sfogliando già la margherita per scegliere il suo sostituto tra una rosa di papabili di alto livello: Conte, Spalletti, Simeone e Jardim.

Tutti nomi altisonanti con grande esperienza internazionale alle spalle, per ridare lustro ad una società che vuole diventare grande in fretta. Il profilo ideale dell’allenatore dell’Inter del futuro è uno stakanovista del bel gioco. Uno alla Guardiola, in grado di vincere, divertendo per fare tornare il sorriso ai tifosi della Beneamata. Nulla è più importante per rilanciare il brand dell’Inter nel mondo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*