Italia, finalmente una gioia: Polonia KO al fotofinish

Come nelle favole più belle, è l’uomo meno atteso a tramutarsi nel grande eroe che salva la situazione. Cristiano Biraghi, che in una carriera cominciata nell’estate del 2010 aveva messo a segno una manciata di gol, al minuto 92 della fondamentale sfida di Nations League contro la Polonia sigla la prima marcatura con la casacca dell’ Italia, alla sua terza presenza in assoluto in azzurro. Un fotofinish clamoroso e a sorpresa, all’interno di una gara che, oramai, pareva destinata a concludersi a reti inviolate.

Azzurri ItaliaL’ennesima amarezza per un’ Italia incapace di metterla dentro, anche a fronte di prestazioni finalmente all’altezza, o comunque compatibili con la grande tradizione di una delle Nazionali più forti e titolate della storia di questo sport. Una vera e propria inversione di rotta rispetto a quelli che erano stati gli scorsi mesi, con un tracollo che, ricorderete, aveva portato alla mancata qualificazione ai campionati mondiali di Russia 2018: un’apocalisse, come lo definì l’ex numero uno della FIGC, Carlo Tavecchio.

Una tendenza che, nella nuova Italia di Roberto Mancini, volenterosa ma fin qui impalpabile sotto porta, sembrava dovesse proseguire anche contro la Polonia, nella sfida valida per il terzo impegno del girone di Nations League. Dopo due legni (di Jorginho e di Insigne), dopo le prodezze di Szczesny, la porta avversaria sembrava stregata. Allorché, al minuto 92: il miracolo: Kevin Lasagna, subentrato a sorpresa ad un Bernardeschi tonico ma impreciso, con una prodigiosa torsione gira nell’area piccola un pallone che chiede solo di essere scaraventato in rete. E, alle spalle del più appariscente Bonucci, ecco spuntare l’uomo del destino: il succitato Biraghi, fin lì autore di una prestazione nella media, se non addirittura sottotono. Una serata che il difensore della Fiorentina, che va poi a festeggiare mimando l’uno e il tre con le dita, in memoria della numero 13 di Davide Astori (sfortunato capitano Viola scomparso lo scorso 4 marzo), non dimenticherà tanto facilmente.

3 Trackbacks / Pingbacks

  1. L’ Italia del “Sarrismo” riparte dal tridente leggero - Tutto Sport
  2. Serie A, le probabili formazioni di Juventus – Genoa - Tutto Sport
  3. Serie A, le probabili formazioni di Inter – Milan - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*