L’ Inter offre Kondogbia alla Juve, Valencia più lontano?

Ormai anche questa sessione estiva di calciomercato si approssima alla propria naturale conclusione. Fra poco più di due settimane, infatti, ogni club chiuderà tutte le trattative sia in entrata che in uscita, nel bene e nel male. E così, mancano davvero pochi giorni per sfoltire le rose liberandosi dei vari esuberi: in questo senso, la situazione dell’ Inter è ancora in alto mare, dal momento che la squadra neroazzurra sta ancora cercando di piazzare alcuni elementi. Il caso più problematico, senza ombra di dubbio, è quello di Geoffrey Kondogbia.

KondogbiaSembra lontanissima l’estate di un paio di anni fa, allorché Geoffrey Kondogbia venne prelevato a furor di popolo, per circa 40 milioni di euro, dal Monaco. Un bagno di folla accolse il centrocampista francese, strappato ai cugini del Milan e considerato come un potenziale campione, alla pari di Paul Pogba. Poi invece è andata come è andata, con tante prestazioni sottotono che hanno fatto scivolare il giocatore sempre più ai margini del progetto dell’ Inter.

Adesso, Kondogbia ha persino saltato l’ultimo allenamento, mandando un chiaro messaggio alla dirigenza interista. Che però, dal proprio canto, è andata su tutte le furie per il comportamento poco professionale del centrocampista transalpino. Sullo sfondo rimane sempre l’offerta del Valencia, che però è ritenuta poco soddisfacente dell’ Inter: i neroazzurri vorrebbero qualcosa come una trentina di milioni di euro, oppure contropartite del calibro di Garay o Cancelo. Il primo, però, è sensibilmente vicino allo Spartak Mosca, mentre per il secondo gli spagnoli possono prendere in considerazione offerte ancora più importanti.

E così, a quanto sembra, l’ Inter avrebbe provato ad offrire Kondogbia alla Juventus, che da diverso tempo è alla ricerca di un centrocampista da aggiungere alla propria mediana: difficilmente, però, la risposta dei bianconeri sarà positiva, dal momento che il profilo del francese non pare esattamente adatto alle necessità di Massimiliano Allegri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*