Inter, Conte non smentisce i contatti: ‘Adesso con la nuova proprietà….’

Ecco le parole di Antonio Conte rilasciate nel corso dell’intervista ad Emigratis nella quale ha aperto la porta ad un ritorno in Serie A.

Il mio cuore è sempre in Italia‘ cosi Antonio Conte ‘apre’ al possibile scenario di un ritorno in grande stile in Serie A per proseguire l’avventura interrotta tre anni fa con la Juventus. Ma questa volta la casacca potrebbe essere un’altra. Già il 22 gennaio in una intervista ebbe modo di strizzare l’occhio all’Inter e al progetto futuro di Suning: ‘Adesso sono arrivati i nuovi proprietari dall’estero e quindi…’.

Una porta che rimane aperta quella del tecnico salentino per il progetto nerazzurro anche dopo l’intervista recente rilasciata a Pio ed Amedeo di Emigratis nella quale avrebbe confessato che il suo pallino è sempre quello di tornare ad allenare nel proprio paese. Il suo stipendio rimane davvero proibitivo (guadagna 6,5 milioni di sterline l’anno al Chelsea) ma non per Suning che non baderebbe a spese pur di portare sulla panchina nerazzurra un tecnico di spessore internazionale che sta dominando la Premier League alla sua prima stagione inglese, dopo aver fatto benissimo alla guida della nazionale azzurra.

Quando parlò dei proprietari stranieri, il closing Milan era ancora una ipotesi, quindi è chiaro che il riferimento era diretto esclusivamente all’Inter. Un progetto che evidentemente stuzzica Conte anche per l’opportunità che la panchina nerazzurra gli offrirebbe di prendersi una bella rivincita sulla Juventus, dopo i battibecchi che ne hanno determinato l’addio.

Conte non ha mai nascosto il fatto di essere stato contattato da Suning a Natale per parlare di futuro e proprio in quella occasione, il tecnico italiano, ribadì la volontà di rimanere al Chelsea ancora per un anno. Intanto Spalletti avrebbe già parlato con Ausilio e adesso si attende il confronto con Pallotta per valutare il proprio destino. Se sarà rottura, il tecnico di Certaldo sarà la prima opzione per il dopo-Pioli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*