È un’ Inter formato Champions, abbattuta anche la Samp

Il primo anticipo della decima giornata del campionato italiano di Serie A, per l’occasione un turno infrasettimanale, è andato in scena pochi minuti fa al San Siro di Milano, allorché l’ Inter ha sconfitto anche una delle rivelazioni di questo torneo, la Sampdoria di Giampaolo. I neroazzurri, che per buona parte del match hanno offerto un grande spettacolo dinanzi ai propri tifosi, hanno aggiunto altri 3 punti al proprio bottino, un punteggio che gli ha consentito, almeno fino alle prossime ore, di conquistare la vetta della classifica.

InterIn questo senso, l’ Inter sta stupendo e non poco gli addetti ai lavori, con prestazioni sempre più importanti sul campo, ed un gioco che pare sempre più convincente giornata dopo giornata. La mano di Luciano Spalletti, nuovo tecnico dei neroazzurri, si nota in maniera palpabile, e l’invidiabile score di 8 vittorie totalizzate nelle prime 10 giornate di questa stagione parla da solo: di più, i neroazzurri sono ancora imbattuti, e possono vantare di aver superato indenni anche le prove contro Roma (sconfitta per 3 – 1) e Napoli (0 – 0 al San Paolo).

Chiaramente, l’uomo che più finisce al centro dei riflettori è sempre lui, Mauro Icardi, a segno anche questa sera contro la sua ex squadra, autore di una prestigiosa doppietta che gli permette di raggiungere quota 11 nella classifica marcatori. Per uno strano caso del destino, l’altro gol dei neroazzurri viene firmato dall’altro grande ex della partita, nonché il maggior colpo di mercato dell’ Inter fino a questo momento: Milan Skriniar, giovane difensore slovacco che sta già consacrandosi come uno dei migliori interpreti del suo ruolo in questo torneo.

Non tutto è da buttare per la Sampdoria però, protagonista di un’ultima mezz’ora di gara di grande abnegazione: sotto di tre reti, dapprima ci ha pensato Kownacki ad accorciare le distanze, poi Quagliarella ha riaperto i giochi con un bel colpo di testa.

1 Trackback / Pingback

  1. La Juventus vede in HD: SPAL sconfitto per 4 – 1 - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*