Inter, adesso è crisi nera: i nerazzurri non vincono più

Se la prima parte di questa stagione era stata particolarmente importante per l’ Inter, che apparentemente, con l’innesto di Luciano Spalletti sulla panchina nerazzurra, pareva essere tornata in grado di lottare per delle posizioni di vertice, il mese di dicembre ha invece finito per smascherare tutti i limiti di Icardi e compagni, diventando una sorta di momentus horribilis per l’annata del club lombardo.

Spalletti InterBasti guardare semplicemente agli ultimi risultati, per rendersi conto di come l’ Inter abbia fatto un paio di passi indietro, rispetto a quanto di buono mostrato tra agosto e novembre. Dopo il rotondo 5 – 0 rifilato al Chievo Verona, e che lasciava presagire ad un cammino da assoluta protagonista in Serie A, la squadra interista ha inanellato una serie di partite decisamente sottotono, tanto in campionato quanto in Coppa Italia.

Nel trofeo nazionale, addirittura, l’ Inter è stata eliminata anzitempo, dai cugini del Milan, ai tempi supplementari. Nel turno precedente, l’ottavo di finale contro il modesto Pordenone, i nerazzurri non erano riusciti ad andare oltre un modesto pareggio, riuscendo a trionfare solamente ai calci di rigore.

Ma è stato in campionato che la banda di Spalletti ha dato il peggio di sé: due risicati pareggi contro Juventus e Lazio, e poi due tragicomiche sconfitte incassate da Udinese e Sassuolo, due compagini che, fino ad alcune settimane fa, stazionavano costantemente nelle ultime posizioni della classifica. Totale: sei partite giocate, tre pareggi e tre sconfitte. E un primo posto, in Serie A, oramai sfumato, mentre la lotta per lo Scudetto pare essere oramai limitata alle sole Juventus e Napoli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*