Incontro tra Abramovich e Antonio Conte: mercato faraonico o andrà all’Inter

Dopo il summit con Abramovich sul mercato e le prospettive future dei Blues, Antonio Conte deciderà cosa fare del proprio futuro.

Nunc est bibendum. Stasera il Chelsea festeggerà il titolo davanti ai propri tifosi dopo il successo in casa del West Bromwich che ha cucito sul petto dei Blues lo scudetto. Non poteva esserci miglior modo per il tecnico italiano, Antonio Conte, per poter iniziare la sua avventura in Premier League. La marcia del suo Chelsea ha assunto i contorni di una cavalcata trionfale. L’avversario di turno sarà il Watford allenato da un altro tecnico italiano, Walter Mazzarri.

Dopo la festa ci sarà tempo per il redde rationem tra il presidente dei Blues, il ricchissimo Roman Abramovich e il tecnico salentino. Inevitabilmente verrà posto l’accento sul futuro piano di rafforzamento della squadra che dovrà portare il Chelsea sul tetto d’Europa. Adesso che ha trionfato in Premier League, sarà proprio Antonio Conte a poter dettare le future condizioni affinchè il suo progetto possa raggiungere mete ancora più ambiziose.

Per questo motivo, Conte richiederà un mercato faraonico con un budget multimilionario per imbottire la squadra di pezzi da novanta e tentare la scalata alla Champions League nella prossima stagione. Se questo non dovesse avvenire, Conte ha sempre un piano B in testa. Si tratta dell’Inter di Suning, propensa a fare carte false pur di avere da subito il tecnico salentino sulla propria panchina.

Il contratto sontuoso propostogli (15 milioni netti a stagione fra stipendi e bonus) rimane davvero allettante, ma la sua priorità, al momento, rimane quella di completare il suo lavoro a Londra prima di fare ritorno in Italia. L’Inter, dal canto suo, vuole ancora attendere il confronto tra Abramovich e Conte prima di decidere il da farsi. Solo se Conte ufficializzerà la volontà di rimanere a Londra, Suning metterà in atto il piano B. Spalletti e Pochettino rimangono in pole per la successione di Vecchi (l’attuale allenatore dopo l’esonero di Pioli). Nelle ultime ore stanno salendo anche le quotazioni di Sarri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*