Higuain – Milan, l’accelerata dopo la frenata?

Gonzalo Higuain al Milan, ci siamo. Anzi, no. Sembrava dovesse andare in porto nel pomeriggio di ieri una delle trattative più clamorose della storia moderna del calciomercato italiano: una maxi operazione costruita sull’asse Juventus – Milan, che già dallo scorso anno si era rivelata essere estremamente calda. E che, oltre al Pipita, vedeva inclusi anche i due difensori Leonardo Bonucci e Mattia Caldara: l’ex atalantino, appena giunto in bianconero, lascerebbe la Vecchia Signora senza aver messo a segno neppure una presenza, mentre a Torino verrebbe riabbracciato il figliol prodigo Bonucci, andatosene soltanto una stagione fa.

HiguainTuttavia, nella tarda serata di ieri, la brusca frenata. Gonzalo Higuain avrebbe infatti acconsentito al trasferimento rossonero, abbracciando quindi un progetto tecnico al momento inferiore rispetto a quello della Juventus (che, da par suo, con l’arrivo di Cristiano Ronaldo, ha la necessità di cedere il bomber argentino), ma solo al soddisfacimento di alcune condizioni. Se, infatti, da un lato balla la questione circa la buonuscita bianconera, dall’altro rimangono aperte le problematiche sulle modalità del trasferimento e sull’ingaggio.

Nelle scorse ore, Higuain si sarebbe comunque convinto ad accettare la formula del prestito con diritto di riscatto (complessivamente si parla di un’operazione di circa 55 milioni di euro), ma vorrebbe un aumento rispetto a quanto percepisce al momento all’ombra della Mole: dai 7,5 milioni di euro annui, vorrebbe salire almeno a 9. Un discorso che non dovrebbe comunque rappresentare dei problemi significativi, in quella che è una trattativa oramai in fase particolarmente avanzata. Ma che, certamente, comporterà dei piccoli ritardi che potrebbero far slittare il tutto alle prossime ore, se non addirittura ai prossimi giorni.

1 Trackback / Pingback

  1. Bakayoko, un gigante sbarca al Milan - Tutto Sport

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*