Il grande ritorno di Robert Kubica a Valencia

Il campionato mondiale di Formula 1, durante questa stagione, sta regalando certamente numerose soddisfazioni a tutti gli esperti e gli appassionati. In particolare, è stata la Ferrari a regalare le sorprese più interessanti, sia relativamente alla classifica piloti che a quella dei costruttori. E, tuttavia, qualche giorno fa, si potrebbe quasi dire che il tempo si è fermato, mentre gli occhi di tutti gli amanti di questo mondo erano puntati su un uomo solo: Robert Kubica.

Robert Kubica Formula 1Come vi abbiamo anticipato anche noi alcuni giorni fa, infatti, Robert Kubica è tornato per la prima volta, dopo oltre sei anni, alla guida di una vettura di Formula 1. Il pilota polacco, nel lontano 2011, fu costretto a ritirarsi a causa di un gravissimo incidente stradale patito durante una corsa di rally, che gli arrecò parecchi danni fisici e che, addirittura, rischiò di prendersi la sua vita.

Tornato comunque alle corse, ma dal lato del rally, Robert Kubica ha comunque nutrito una forte nostalgia nei confronti della Formula 1, e lo scorso martedì è finalmente riuscito a coronare il sogno di tornare a guidare un veicolo presso il circuito di Valencia. Il corridore trentaduenne, a bordo di una Lotus E20 2012 (la stessa che, nello stesso anno, permise a Kimi Raikkonen di far suo il GP di Abu Dhabi), ha quindi corso presso la pista spagnola, completando la bellezza di 115 giri.

Praticamente, Kubica ha corso per l’equivalente di quasi due gran premi, dedicandosi ad una serie di partenze, simulazioni di qualifica e quant’altro. Difficile, tuttavia, riuscire a capire se le intenzioni del polacco saranno di tornare effettivamente a competere in Formula 1, a seconda delle indicazioni ricevute da questo piccolo test. O se, semplicemente, si sia trattato di una sorta di soddisfazione personale, come peraltro indica certamente il sorriso che Kubica ha mostrato dopo aver completato tutti quei giri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*