Giallo Schick, salta il passaggio alla Juventus?

Quando siamo ormai giunti verso la metà del mese di luglio, anche la Juventus, in fase di calciomercato, pare aver finalmente tirato fuori gli artigli. Il club bianconero, desideroso di accrescere ulteriormente la propria forza e la propria immagine a livello internazionale, sta tentando di inserire diversi elementi di qualità all’interno della propria rosa, e proprio in questi giorni ha finalmente cominciato a chiudere alcuni affari in entrata. Dopo aver ceduto i vari Dani Alves e Neto, la Vecchia Signora ha praticamente completato l’acquisto di Douglas Costa dal Bayern Monaco, mentre pare essersi arenata la trattativa per Patrik Schick.

Patrik schickIl giovane Patrik Schick, in forza alla Sampdoria nella scorsa stagione, è reduce da un’annata sicuramente molto interessante sulla sponda ligure: pur partendo come riserva di Muriel e Quagliarella, l’attaccante ceco, classe ’96, si è via via ritagliato degli spazi sempre più importanti, tanto da diventare uno degli oggetti più desiderati dell’intero campionato italiano. Non a caso, su di lui, presto si sono puntati gli occhi di alcuni top club, come l’Inter, il Paris Saint Germain e, per l’appunto, la Juventus.

Proprio la Vecchia Signora aveva sferrato l’affondo decisivo per l’acquisto di Patrik Schick, influenzata anche dalla sponsorizzazione di un altro illustre ceco, Pavel Nedved, che in bianconero ha vissuto gli anni migliori della propria intera carriera. E, in questo senso, l’accordo con la Sampdoria era praticamente totale, per una cifra vicina ai 30 milioni di euro.

Schick aveva già sostenuto anche le visite mediche con la Juventus, ma a quanto pare qualcosa è andato storto. Al momento i dettagli non sono ancora stati resi noti, ma sembra che il giovane attaccante sia vittima di un qualche problema fisico, riscontrato dagli esami di rito. E adesso, la società bianconera avrebbe provato a cautelarsi, avanzando al club ligure la proposta di un prestito prima dell’acquisto a titolo definitivo. Il che avrebbe mandato Ferrero su tutte le furie, per una trattativa che a questo punto potrebbe saltare davvero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*